×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Il lusso europeo invade Madison Avenue a New York

Pubblicato il
today 15 feb 2010
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

NEW YORK, 15 feb 2010 – Per l'uomo che ha già tutto, eccetto quella fantastica giacca in pelle di coccodrillo, basta visitare la boutique Hermes appena aperta su Madison Avenue a New York, dove il particolare indumento è in vendita a 158.000 dollari.


Foto: AFP

Nella città con la più alta concentrazione di milionari di tutto il mondo e polo d'attrazione irresistibile per 45 milioni di turisti, il mantra commerciale nei beni immobili è come sempre "affitto, affitto, affitto".

La recente apertura sulla Madison del negozio Hermes per uomo rafforza il prestigio del viale, ma indica anche un crescente cambiamento verso il lusso di alto profilo.
I negozi locali meno “glamorous”, come gli arredatori d'interni Linens 'n Things o gli specialisti corniciai Framed sulla Madison, stanno infatti chiudendo o trasferendosi in strade meno costose.
I prezzi degli immobili sono andati alle stelle tra il il 2005 e il 2008, e quando le locazioni terminano, molte di queste, comprese quelle di negozi presenti sulla avenue da decenni, non vengono rinnovate.

Ma questa crescita costante dei prezzi ha fatto un grande passo indietro durante la recessione dell'ultimo anno, con affitti crollati anche del 50%.
Gli operatori del lusso, in particolare francesi, se ne stanno avvantaggiando, trasformando Madison Avenue dal suo carattere tradizionalmente USA in un tempio dell'international chic.
Così, la 5th Avenue sarà pure più affollata, ma in Madison Avenue si può trovare l'élite.

Ecco allora che i gioiellieri Mauboussin hanno aperto sul viale pochi mesi fa, e martedì 9 febbraio Hermes vi ha inaugurato il suo primo negozio di sempre dedicato all'abbigliamento maschile.
Situato al 690 di Madison Avenue, il negozio si distribuisce su quattro piani, con veramente tutto a disposizione: dai maglioni di cashmere alle cravatte e in più un guanto da baseball da 7,650 dollari. Sl piano più alto, l'appassionato di shopping può trovare cose che avremmo problemi a trovare in qualsiasi altro posto – non ultime le giacche di coccodrillo a cui si faceva riferimento prima, ma anche pantaloni per tutti i gusti.

Altre case di moda straniere si stanno trasferendo là, compresa l'indiana Kimaya, la quale ha appena affittato una proprietà in mezzo tra Longchamp, Hermes, Mauboussin e Chopard.
A riflettere il cambiamento nel paesaggio e nel colpo d'occhio c'è il Disney store, trasferitosi qui dall'affollatissima e a dimensione di turista 5th Avenue.
Alcuni brand stanno anche sperimentando un nuovo tipo di approccio: pagare un affitto più moderato nel quartiere di SoHo e spedire i vestiti ai clienti, che possono così fare shopping nel comfort della loro casa.

I prezzi di locazioni commerciali a Manhattan fra l'altro, hanno uno fra i più ampi range di varietà del mondo, estendendosi fra i 1.800 dollari per metro quadrato sulla 5th Avenue, ai 7.000-8.000 dollari sulla Madison, i 5.000-6.000 dollari sulla Broadway e i 3.000-4.000 dollari nel Meatpacking District.

New York è ora concentrata al mille percento sulla moda, perché da Giovedì 11 febbraio alcuni fra gli stilisti top del mondo – fra i quali Diane von Furstenberg, Isaac Mizrahi, Ralph Lauren, Marc Jacobs e Catherine Malandrino – stanno presentando le loro collezioni autunno-inverno 2010 al Bryant Park per la New York Fashion Week.

Di Paola Messana (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.