×
1 116
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
CONFIDENTIAL
Impiegato IT/Commerciale
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Manager Estero - Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Pubblicato il
11 apr 2012
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il lusso britannico ottimista per il 2012

Pubblicato il
11 apr 2012

Il lusso britanico è ottimista per il futuro. È quanto emerge da uno studio annuale pubblicato dall’associazione Walpole, che riunisce i principali attori del settore d’oltremanica per presentare le prospettive sull’anno in corso, tra marchi leader quali Burberry o Jimmy Choo fino ai department store. L’analisi annuncerebbe una previsione di crescita dell’8,5% per il lusso britannico nel 2012, con un fatturato globale di partenza di 7 miliardi di euro, che è quello ottenuto nel 2011, che potrebbe arrivare a sfiorare gli 11 miliardi nel 2015.


Campagna Burberry PE 2012.

Se il 74% degli intervistati si dice ottimista per il 2012 è in parte grazie al fatto che il Regno Unito sta vivendo un anno speciale : il 63% di essi reputa infatti che le olimpiadi avranno un impatto positivo per le performance di vendita delle griffe del lusso e che, altrettanto favorevole, sarà il giubileo della regina. Lo studio precisa inoltre che Edimburgo e Manchester saranno le "places to be" dei mesi e degli anni a venire, anche se le due principali sfide riguardano l’internazionalizzazione e l’e-commerce.

Per quanto riguarda l’internazionalizzazione, dal sondaggio emerge che il paese di maggior interesse per le griffe sia la Cina, anche se pare vi sia un minore interesse nei confronti del lusso britannico rispetto a quello degli altri paesi europei. Il 71% degli intervistati ha affermato di non notare l’impatto positivo sullo shopping delle festività e dei periodi di vacanza cinesi. Vi sono comunque altri paesi su cui le aziende del lusso puntano e sono il Sud Est Asiatico e anche l’Africa, visti come zone a forte potenziale di crescita.

Per quanto riguarda l’e-commerce, il 50% dei brand spiega che i siti di vendite online hanno permesso loro di arrivare ad una nuova clientela, soprattutto giovane, ragione per cui intendono continuare ad investire su questo canale per avere sempre più utenti e raggiungere le future generazioni di consumatori.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Business