×
1 916
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Head of Sales - Western Europe
Tempo Indeterminato · SALISBURGO
CHABERTON PROFESSIONALS
Business Development Manager - Clothing & Apparel
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
TESSILFORM SPA -PATRIZIA PEPE
Franchising & Dpt. Stores Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Collection Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
MICHAEL PAGE ITALIA
Events And Special Projects Manager - Arredamento e Design
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chain & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
CONFIDENTIEL
Regional Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Pubblicato il
9 ott 2008
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il lusso brilla nonostante la crisi ma la fiducia vacilla

Di
AFP
Pubblicato il
9 ott 2008

PARIS, 8 oct 2008 (AFP) - L'industria del lusso sta tenendo testa alla crisi, ma registra un leggero calo della sua attività e teme che i suoi clienti possano limitare gli acquisti.


Créations Cartier

Il rallentamento nel mercato mondiale del lusso, in corso dall'inizio del 2008, è stato aggravato dalla crisi finanziaria, ma il settore resta comunque meno colpito di tanti altri e dovrebbe poter registrare una crescita del 5% sull'anno in corso (contro il 9% nel 2007).

Uno dei vantaggi che permettono al settore del lusso di attraversare senza troppi contraccolpi anche i peggiori periodi di crisi è il fatto di poter contare su una clientela agiata, che non fa particolare attenzione agli aumenti di prezzo.

Elisabeth Ponsolle des Portes, delegata generale del Comitato Colbert, che rappresenta 70 grandi marche francesi, dalla gioielleria Cartier a Louis Vuitton passando per Yves Saint Laurent, ha informato che nessuno dei loro membri ha segnalato problemi di fatturato.

Neanche Diego della Valle, padrone di Tod's, si è detto particolarmente turbato dalla bufera finanziaria in corso, sottolinendo che la sua azienda è ben radicata sul mercato e l'economia reale.

Nonostante questo generale ottimismo, alcune grandi griffes hanno manifestato le loro perplessità, preoccupate che la crisi finanziaria mondiale possa influenzare i comportamenti dei consumatori.

Robert Polet, padrone di Gucci, ha osservato a fine Settembre che i clienti erano più prudenti e moderati negli acquisti.

Il numero uno mondiale del lusso, il francese LVMH, si è astenuto da ogni commento, ma è certo che le marche più conosciute avranno meno problemi delle altre a fronteggiare il periodo tutt'altro che roseo.

Di Elena Passeri (Fonte: AFP)

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.

Tags :
Altro
Industry