×
1 894
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · TORINO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Buyer Accessori di Produzione e Lavorazioni
Tempo Indeterminato · PADOVA
CMP CONSULTING
E-Commerce Specialist - Korean Speaking
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager Arredamento Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Sales Area Manager, Emerging Markets - Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA DI CALZATURE
Application Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DIESEL
Europe Head of E-Commerce
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
District Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Area Manager Nord Italia
Tempo Indeterminato · ITALIA
FORPEN
Fisso
Tempo Indeterminato · SAONARA
THUN SPA
Analytics Junior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Analytics Senior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
DOPPELGANGER
Addetto Tesoreria
Tempo Indeterminato · ROMA
HUGO BOSS
Retail Operations Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
STIÙ SHOES
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 apr 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il lockdown a Shanghai minaccia di agitare l'economia globale

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 apr 2022

Il suo PIL è equivalente a quello della Polonia e il suo porto è il primo al mondo per i container: il lockdown di Shanghai sconvolge l'economia cinese e minaccia le catene di approvvigionamento globali.

Un guardiano che indossa indumenti protettivi riceve la merce portata da un fattorino durante il lockdown nel quartiere Jing'an di Shanghai, l'8 aprile 2022. - AFP


Per rispondere alla peggiore ondata di Covid-19 in Cina dall'inizio dell'epidemia, la capitale economica del Paese è in lockdown totale o parziale da due settimane.
 
Anche se non c’è ancora stato nessun decesso a Shanghai, dove la stragrande maggioranza dei casi di contagio è asintomatica, le autorità hanno scelto di confinare nelle proprie case i suoi 25 milioni di abitanti, nonostante un prezzo molto pesante da pagare per l'economia.

Alle porte del comune, migliaia di automezzi pesanti sono bloccati: gli automobilisti che entrano in città devono all’uscita osservare una quarantena di almeno due settimane dovunque andranno in seguito in Cina. Di qui una carenza di autisti che si ripercuote sull'attività del porto, anche se le autorità assicurano che per ora “meno di dieci” navi al giorno attendono al largo di poter attraccare.
 
“Ma il problema è che a causa delle restrizioni imposte ai camionisti [il porto] non funziona davvero", ha detto all'agenzia AFP Bettina Schön-Behanzin, vicepresidente della Camera di Commercio dell'UE a Shanghai. "Quello che ho sentito è che i volumi sono diminuiti del 40% a settimana al porto di Shanghai. È una percentuale enorme”, riferisce.
 
Né operai, né materie prime
 
L'effetto inizia a farsi sentire in tutta la Cina, dove i ritardi di consegna sono in aumento sulle piattaforme di e-commerce, in particolare per i prodotti importati. Alcune fabbriche sono costrette a trovare nuovi fornitori.
 
Ma l'impatto di queste misure rischia di suscitare scalpore anche a livello internazionale: il porto di Shanghai da solo fornisce il 17% del tonnellaggio marittimo cinese. Qualsiasi interruzione non può che rallentare il commercio del primo esportatore mondiale di merci.
 
Gli industriali sottolineano che i ripetuti lockdown da un capo all'altro del Paese stanno seriamente danneggiando la loro attività. “Non tutte le professioni possono lavorare da casa”, osserva Jason Lee, fondatore di un'azienda di sedie a rotelle, Megalicht Tech, la cui fabbrica di Shanghai è chiusa.
 
“Gli operai non possono entrare in fabbrica”, ha detto. “E poiché le materie prime provengono da altre province, non possono nemmeno entrare a Shanghai”.
 
La minaccia epidemica pesa sull'obiettivo di crescita del governo, che quest'anno conta su una percentuale del 5,5%, che è già il suo obiettivo più basso da 30 anni. Secondo la banca Nomura, in almeno 23 grandi città della Cina, che rappresentano il 22% del PIL cinese, sono state imposte misure di confinamento totale o parziale.
 
“Il costo della strategia zero-Covid aumenterà in modo significativo proprio mentre i suoi benefici diminuiscono, soprattutto con il calo delle esportazioni”, osserva l'economista Lu Ting di Nomura.
 
Adattarsi per sopravvivere 
 
Gli imprenditori si adattano per sopravvivere. “La nostra attività principale è in calo del 50%”, ha affermato Gao Yongkang, direttore generale di Qifeng Technology a Quanzhou (est). La sua azienda non può più consegnare prodotti tessili ai suoi clienti abituali, e quindi si è convertita alla produzione di tute mediche integrali, un settore in forte espansione.
 
Altri se la sono cavata riuscendo a cambiare fornitore. “È un po' più costoso e un po' meno efficace, ma riusciamo a soddisfare le nostre esigenze”, ha affermato Shen Shengyuan, vicedirettore generale del New Yifa Group, un produttore di pannolini per bambini.
 
Per aiutare i settori più colpiti, il governo ha annunciato questa settimana un differimento dei contributi previdenziali per la ristorazione, il turismo e i trasporti. Ma molti industriali giudicano eccessivo il ricorso ai lockdown, data la bassa mortalità della variante Omicron.
 
“La strategia zero Covid funziona ancora nel contesto attuale?”, si chiede Eric Zheng, presidente della Camera di Commercio americana a Shanghai. “Questa è la grande domanda, soprattutto se la mettiamo a confronto con il suo costo economico”.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.

Tags :
Industry