×
1 407
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
SIDLER SA
Jersey Product Manager / Luxury Brand / Ticino
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Triveneto
Tempo Indeterminato · VICENZA
RETAIL SEARCH SRL
HR Admin & Payroll
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Senior Buyer - Fashion (Provincia Padova)
Tempo Indeterminato · PADOVA
OTB SPA
E-Commerce Accounting Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
MIA BAG
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
STELLA MCCARTNEY
Health, Safety & Environment Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Marketing & E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
VALENTINO
Compliance & Sustainability Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
UMANA SPA
IT Manager
Tempo Indeterminato · VENEZIA
HERMES ITALIE S.P.A.
Internal Audit Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Industrial Controller
Tempo Indeterminato ·
MICHAEL PAGE ITALIA
Direttore Marketing
Tempo Indeterminato · ROMA
AFS INTERNATIONAL SRL
Direttore Marketing
Tempo Indeterminato · POMPEI
NUOVA TESI
Coordinatrice di Campionario Maglieria Donna
Tempo Indeterminato · REGGIOLO

Il gruppo Urban Outfitters vede diminuire gli utili nel primo semestre 2019/20

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 28 ago 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'inizio dell'anno messo a segno dal Gruppo Urban Outfitters non corrisponde agli standard di crescita registrati durante l'esercizio precedente. Il colosso statunitense (Urban Outfitters, Anthropologie, Free People, Nuuly…) ha registrato un aumento delle vendite del 9,3% nel 2018/19, ma ora presenta un bilancio semestrale di scarso successo nella prima metà dell’esercizio 2019/20, con vendite in leggera contrazione, dell’1%, a 1,826 miliardi di dollari (1,644 miliardi di euro).

Collezione per l'autunno 2019 - Urban Outfitters


Il secondo trimestre ha mostrato una flessione più marcata, nell’ordine del -3%, a livello globale. “I risultati del secondo trimestre sono deludenti”, ha ammesso Trish Donelly, la direttrice generale di Urban Outfitters. “Il brand Urban Outfitters ha ottenuto un -5% delle vendite a perimetro comparable, a causa della controprestazione dell’offerta di prêt-à-porter femminile”.
 
D’altro canto, sui sei mesi (al 31 luglio 2019), l’utile netto del gruppo si contrae seriamente, mostrando un calo del 30,7% e attestandosi a 92,9 milioni di dollari, contro i 134 milioni generati nel 1° semestre del 2018. Il dirigente del gruppo, Richard Hayne, ha dunque spiegato che le “vendite inferiori alle attese hanno portato a sconti maggiori e a margini ridotti. Anche le minori presenze nei negozi hanno pesato sui risultati complessivi”.

Nel dettaglio, le prestazioni dei diversi marchi nel primo semestre si rivelano differenti: il business di Urban Outfitters è sceso del 4,2% (671 miliardi di dollari), mentre quello di Anthropologie, che presto arriverà a Parigi con due indirizzi nei quartieri dell'Opera e del Marais, è rimasto stabile (a 749 milioni). Quanto a Free People, il suo primo semestre è in leggera progressione dell’1,1%, a 392 milioni di dollari.

Urban Outfitters ha appena perfezionato un accordo di distribuzione con il marchio High,che produce skincare contenente olio tratto dai semi di cannabis sativa.In 43 negoziUrban Outfittersdi 17 stati degli USA saranno venduti due prodotti creati da High. - High Beauty


Nel periodo dal 1° febbraio al 31 luglio 2019, il gruppo, che possiede oltre 600 negozi, ha inaugurato 7 nuovi punti vendita nel mondo, e nello stesso tempo ne ha chiusi 5. L’azienda di Filadelfia sta cercando di trovare delle risposte al cambiamento dei comportamenti dei clienti negli acquisti di moda. Così ha lanciato il 30 luglio negli Stati Uniti il progetto Nuuly, che permette, tramite un abbonamento, di affittare vestiti.
 
Nonostante questo primo semestre in chiaroscuro, il boss del gruppo resta fiducioso sottolineando come l’inizio del terzo trimestre si annunci più favorevole: “Sono lieto di annunciare che la risposta dei clienti al nostro assortimento di inizio autunno è significativamente migliorata rispetto ai risultati del secondo trimestre. Al momento attuale, le vendite nel terzo trimestre sono positive per tutti e tre i marchi”.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.