×
1 440
Fashion Jobs
FIORELLA RUBINO
Fashion Editor
Tempo Indeterminato · ALBA
SIDLER SA
Collection Merchandising Manager Kids / Fashion Brand / Stabio
Tempo Indeterminato · STABIO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Prodotto & Coordinamento Fornitori
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Area Manager Outlet Europa - Fashion & Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Sistemi Informativi
Tempo Indeterminato · VIGEVANO
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Responsabile Vendite Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
13 feb 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il Gruppo Salvatore Ferragamo continua la lotta contro la contraffazione

Pubblicato il
13 feb 2014

Il Gruppo Salvatore Ferragamo ormai da tempo sta conducendo una battaglia agguerrita in tutto il mondo contro la contraffazione che assedia da molti anni i marchi più prestigiosi del lusso. La lotta comincia a registrare i primi successi grazie anche a legislazioni, locali e internazionali che, gradualmente, prendono coscienza della gravità del problema e si ammodernano, dotandosi di strumenti per difendere i diritti di chi subisce l’azione di pirati e imitatori.

Una boutique Salvatore Ferragamo


In particolare, Internet, che è ormai diventato un canale di primaria importanza per chi traffica in prodotti contraffatti, è al centro delle ultime azioni legali intraprese da Salvatore Ferragamo, Maison storicamente fra le più colpite dal fenomeno.

Negli ultimi mesi, l’azienda è, infatti, riuscita a scoprire e a bloccare 345 siti usati per “attirare” potenziali acquirenti di merci contraffatte, riuscendo a recuperare 91 nomi a dominio a componente “Ferragamo”.

Chi si dovesse imbattere in questi domini fasulli viene, quindi, ora rimandato automaticamente a una pagina di legittima proprietà della Società, che avvisa della truffa e reindirizza verso i canali di vendita autorizzati. Inoltre, in molti casi è stato ottenuto il blocco degli account Paypal, collegati a questi siti pirata.

Oltre a ciò, il gruppo sta sorvegliando 33 piattaforme di e-commerce a livello mondiale ed è riuscito a far rimuovere il 79% di aste di prodotti contraffatti e a far sequestrare e ritirare dal mercato merce contraffatta per un equivalente di oltre 3 milioni di dollari americani, equivalenti a più di 15 milioni di dollari americani di prodotti originali.

A supporto di queste vittorie ottenute “sul campo”, la maison è, inoltre, impegnata in una poderosa azione legale contro i proprietari di tali domini e profili pirata: recentemente, infatti, la Corte del Tribunale del distretto meridionale di New York, presso cui la Maison fiorentina aveva iniziato un’azione civile contro 15 titolari di complessivi 95 nomi di dominio che usurpavano il prestigioso marchio e che commercializzavano prodotti contraffatti, ha emesso una sentenza con la quale ha riconosciuto la sussistenza di un danno di oltre 4 mln di dollari a favore del gruppo.

“In quest’ultimo periodo abbiamo iniziato una serie di azioni anche in Cina, dove abbiamo già vinto una causa civile nei confronti di un hotel di alto livello il cui negozio vendeva prodotti contraffatti. Abbiamo, inoltre, ottenuto il sequestro e la distruzione di oltre 15 mila prodotti contraffatti e vinto 10 cause penali - commenta Ferruccio Ferragamo, Presidente del gruppo. - Per quanto riguarda il 2014, proseguiremo la nostra lotta alla contraffazione con grande impegno e determinazione, intensificando i nostri controlli e rafforzando le nostre azioni anche presso le Dogane”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.