×
1 690
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chian & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Brand Manager Sneakers
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
25 set 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il gruppo Orchestra-Prémaman entra in procedura di salvaguardia

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
25 set 2019

È su diretta richiesta dello stesso gruppo Orchestra-Prémaman che l’azienda è stata posta in procedura di salvaguardia dal tribunale commerciale di Montpellier il 24 settembre. Lo specialista del mondo del bambino, della puericultura e della maternità entra in questa procedura per un periodo iniziale di sei mesi.

Orchestra


Questo periodo di osservazione, che può essere esteso se necessario fino a 18 mesi, deve consentire al gruppo fondato nel 1995 da Pierre e Chantal Mestre di preparare un piano di salvaguardia per trovare una via d'uscita e nello stesso tempo proseguire l’attività: “le operazioni continueranno normalmente”, tiene a sottolineare in un comunicato la società quotata, il cui titolo azionario è stato sospeso dalla giornata del 23 settembre.
 
La procedura (che riguarda le società che non si trovano in una situazione di cessazione dei pagamenti) viene accompagnata da un rimpasto manageriale: Stefan Janiszewski, direttore generale ad interim da dopo la partenza di Thomas Hamelle nel marzo 2019, è sostituito in questo incarico dallo stesso Pierre Mestre. Ora quest’ultimo combina tale funzione con il ruolo di presidente del consiglio d’amministrazione.

Il gruppo Orchestra-Prémaman comprende circa 550 punti vendita in 40 nazioni (230 dei quali in commissione-affiliazione). Un centinaio di essi sono megastore di oltre 2.000 metri quadrati che riuniscono sotto lo stesso tetto tutte le sue attività.
 
Nel corso dell'esercizio 2018/19 (“particolarmente difficile”), la società francese ha registrato una perdita netta di 88,2 milioni di euro e ha visto diminuire le vendite del 6,8%, a 570,8 milioni di euro. Nel primo trimestre 2019/20, il gruppo ha comunque registrato un turnover sostanzialmente stabile (-0,5%).
 
Orchestra-Prémaman ha indicato di essere stato penalizzato nel corso dell'esercizio precedente dal movimento dei gilet gialli e dalla rinegoziazione del proprio debito, da cui sono risultate conseguenti “difficoltà operative ed interruzioni nella fornitura dei prodotti, nonché problematiche nella catena logistica, principalmente a causa dell'improvviso declassamento del rating del Gruppo presso gli assicuratori del credito”. Al 28 febbraio 2019, il debito del gruppo ammontava a 232,2 milioni di euro.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.