×
1 599
Fashion Jobs
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Digital Communication Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
19 feb 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il Gruppo Imperial sbarca negli States con Seldat Fashion USA

Pubblicato il
19 feb 2019

Il gruppo bolognese di fast fashion Imperial SpA mette nel mirino USA e Middle East. La società fondata nel 1978 da Adriano Aere, a cui fanno capo i marchi Imperial, Please e Dixie, ha annunciato l’ingresso nel mercato statunitense con Seldat Fashion USA a partire dal gennaio 2019, mentre alla fine dello scorso anno ha consolidato la sua presenza in Medio Oriente con l’apertura di un megastore a Dubai.

Il flagship Imperial nel Dubai Mall


Le novità più rilevanti riguardano gli States, dove, grazie al nuovo accordo distributivo siglato a fine 2018 con il partner locale, Imperial SpA metterà in atto un piano di espansione retail a 360° che coinvolgerà tutti i marchi del gruppo.
 
Il programma include lo sviluppo del canale wholesale, l’entrata selettiva nei grandi department store americani, l'apertura di e-shop dedicati alle singole insegne e di monomarca fisici. A New York dovrebbe vedere la luce il primo della serie, ma è ancora in corso la ricerca della location più adatta. 

L’opening nella Grande Mela sarà propedeutico “alla creazione di strutturate reti di vendita regionali, con la progressiva apertura di showroom a Los Angeles, Chicago, Atlanta, Dallas, Vancouver, Toronto e Montreal”, ha spiegato Aere.
 
Dagli States al Canada il passo è breve. Qui, il player bolognese da quasi 210 milioni di euro di fatturato intende sviluppare i brand Please, Dixie e l’offerta uomo Imperial, mentre le proposte femminili a marchio Imperial sono già presenti sul mercato canadese attraverso un altro distributore.
 
“Abbiamo un elemento che ci accomuna al mercato americano e ci rende perfetti per esso: la velocità. Il tema del see-now-buy-now è attualmente molto sentito negli USA e attraverso questa importante partnership l’obbiettivo sarà quello di sfruttare appieno questa caratteristica unica del gruppo Imperial, un fast fashion di qualità offerto alla distribuzione multimarca”, ha aggiunto il presidente.
 
Nel Dubai Mall, invece, il gruppo Imperial ha da poco inaugurato un flagship di circa 250 mq. dedicato alle collezioni Imperial e Please, dotato di una vetrina ad angolo nella zona premium del celebre centro commerciale. “L’apertura al Dubai Mall è stata il viatico per far nascere altre trattative di aperture ad Abu Dhabi, in Kuwait e in Arabia Saudita”, ha concluso Aere.
 
L’azienda emiliana realizza il 55% del suo giro d'affari oltreconfine, in primis in Germania. A fine 2018, disponeva di 100 monomarca, di cui la maggior parte in Italia, e 1.500 multimarca.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.