×
751
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
ART DEALER
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Product Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Consumer Analytics & Insight Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Residential Sales Key Account - Interior Design Lombardia - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Wholesale Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONSEA FASHION&RETAIL
Sistemista Informatico
Tempo Indeterminato · FORLÌ
CONSEA FASHION&RETAIL
IT Business Analyst
Tempo Indeterminato · FORLÌ
ADECCO S.P.A
Senior Payroll Specialist Cat. Protette 68/99
Tempo Indeterminato · ROMA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
GOLDENPOINT
Marketing&Communication Manager
Tempo Indeterminato · CAVRIANA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Pelletteria
Tempo Indeterminato · VICENZA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile Vendite Italia Estero
Tempo Indeterminato · VICENZA
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Procurement Specialist
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 set 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il gruppo Capri conta su Versace per il rilancio delle proprie attività

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 set 2020

Il gruppo newyorkese di moda Capri Holdings Ltd. ha reso noti la scorsa settimana piani ambiziosi per il marchio Versace. Una strategia che dovrebbe consentirgli di rilanciare la propria attività nell'era post-Covid.

Capri Holdings Ltd.


Nel quadro di un intervento di un intervento alla Goldman Sachs Retail Conference, la società ha precisato che, dopo un notevole calo legato alla pandemia tra gennaio e aprile, le sue vendite al dettaglio hanno iniziato ad aumentare a maggio, sperimentando poi un miglioramento sequenziale nel primo e secondo trimestre.
 
Il gruppo, che possiede anche i marchi Jimmy Choo e Michael Kors, attribuisce la progressione ottenuta in un periodo difficile ad una combinazione di fattori: il solido coinvolgimento dei consumatori, la forza della sua rete di distribuzione globale e il valore dei suoi tre marchi, tutti ancora diretti dai loro fondatori, come Versace.

L’azienda di New York intende far salire le vendite annuali di Versace fino a 2 miliardi di dollari. A questo scopo, Capri prevede di capitalizzare le dinamiche del marchio di lusso e le sue iniziative di marketing, accelerandone inoltre lo sviluppo dell’e-commerce e della strategia omnicanale, aumentandone la presenza fisica a 300 negozi worldwide. Capri intende anche sviluppare le gamme di accessori e calzature di Versace perché arrivino a rappresentare il 60% del suo fatturato, in modo che queste categorie già molto performanti rafforzino il volume d’affari dell'azienda.
 
Tale solida performance potrebbe far colmare una parte del crollo dei marchi Jimmy Choo e Michael Kors, che hanno perso insieme 731 milioni di dollari (615,8 milioni di euro) negli ultimi due trimestri.
 
I piani di Capri per Jimmy Choo consistono nel far passare il fatturato annuo del marchio a 1 miliardo di dollari, ad accelerare la sua penetrazione nel mercato delle sneaker di lusso e a stimolare lo sviluppo dell'e-commerce e della distribuzione omnicanale. Anche qui il gruppo intende espandere la presenza dell'etichetta a 300 negozi nel mondo, mentre gli accessori dovrebbero presto rappresentare il 50% dei ricavi del marchio.
 
Per Michael Kors — il marchio più importante dl portafoglio di Capri — l'obiettivo è tornare a crescere. Secondo Capri, si tratterà di rafforzare il coinvolgimento dei clienti sui prodotti “signature” della label, pur continuando a fare affidamento su una forte crescita del suo e-commerce. L'azienda intende inoltre raddoppiare i ricavi di Michael Kors in Asia e sviluppare la sua offerta maschile.
 
Considerando tutti i marchi messi insieme, Capri mira a raggiungere un fatturato annuo di 7 miliardi di dollari e gestire un totale di 1.300 negozi nel mondo.
 
L'azienda ha registrato un fatturato totale di 451 milioni di dollari (379,8 milioni di euro) nel primo trimestre, conclusosi il 27 giugno 2020, -66,5% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, mentre la sua perdita netta ha raggiunto i 180 milioni di dollari (151,6 milioni di euro), ovvero 1,21 dollari per azione diluita.
 
Questo calo trimestrale è stato meno catastrofico del previsto, grazie all'incremento delle vendite e-commerce e alla ripresa della richiesta per prodotti griffati Versace e Jimmy Choo in Cina.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.