×
1 601
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
Reuters
Pubblicato il
23 mar 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il governo vara un decreto contro le scalate straniere

Di
Reuters
Pubblicato il
23 mar 2011

Il Consiglio dei ministri ha dato via libera al decreto legge contenente misure a difesa delle imprese italiane e contro le scalate straniere nei settori 'strategicamente rilevanti'. Lo si apprende da fonti governative.

Il vero pacchetto di misure anti scalate straniere vedrà la luce nelle prossime settimane in Parlamento. Una nota di Palazzo Chigi spiega, infatti, che "il ministro dell'Economia e delle Finanze [Giulio Tremonti] ha illustrato al Consiglio dei ministri altre ipotesi di intervento normativo" da inserire nel decreto sotto forma "di emendamenti, previa - se del caso - consultazione europea".

Il decreto, sul quale il governo si riserva di inserire ulteriori norme per limitare l'azione delle società straniere che vogliono assumere il controllo di gruppi italiani, permette all'esecutivo di prendere tempo e di evitare che Lactalis, azionista al 29% circa di Parmalat, riesca a nominare la maggioranza dei consiglieri di amministrazione nella già convocata assemblea di metà aprile.

In gioco non c'è solo Parmalat ma anche il futuro assetto di Edison, che potrebbe finire sotto il controllo di un altro gruppo francese, Edf. In questo secondo caso il governo ha però più tempo: il patto di sindacato che lega Edf ai soci italiani raggruppati in Delmi è stato prorogato di sei mesi al 15 settembre.

L'amministratore delegato di Edison Umberto Quadrino ha confermato che il decreto non riguarda la sua società che ha prorogato di sei mesi i patti parasociali.

"Il decreto disciplina solo la convocazione delle assemblee societarie. Poi il governo valuterà quali emendamenti presentare alla legge di conversione", conferma una fonte governativa.

Nel dettaglio il decreto consente di convocare l'assemblea "nel termine di centottanta giorni dalla chiusura dell'esercizio 2010", anche nel caso l'assemblea sia già stata convocata.

La nota di Palazzo Chigi aggiunge che, "qualora l'assemblea sia stata convocata anche per la nomina dei componenti degli organi societari, le liste eventualmente già depositate presso l'emittente sono considerate valide anche in relazione alla nuova convocazione".

© Thomson Reuters 2021 All rights reserved.

Tags :
Distribuzione