×
1 841
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chian & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Brand Manager Sneakers
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 mag 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il distretto fiorentino della pelle ha perso il 4% di imprese a causa del covid

Di
Adnkronos
Pubblicato il
27 mag 2021

-4% di imprese attive. È la conseguenza che la pandemia, a distanza di un anno, ha provocato sul distretto fiorentino della pelle, la vera e propria capitale europea della pelletteria, grazie al mix di artigianalità e tecnologia che lo contraddistingue. Una contrazione che per l'artigianato, che da solo costituisce il 71% dell'intero comparto, si fa ancora più dura, arrivando al -5%. A renderlo noto Cna Federmoda, elaborando i dati forniti da Camera di Commercio di Firenze.


''Il dato più preoccupante, però, è il drastico calo di nuove imprese nel settore: -50% nell'ultimo anno. Una sconfitta per la voglia di fare impresa, segno della paura innescata dalla pandemia, ma soprattutto dall'incertezza con cui il Sistema Italia l'ha affrontata per gran parte del 2020 e del 2021, ma anche del calo di aperture e riaperture delle aziende poco strutturate'', commenta Giacomo Cioni, presidente di Cna Firenze Metropolitana.

Tra le aree della Città Metropolitana più importanti per il distretto, quella di Pontassieve ha visto ridursi le sue imprese del 7%, quella di Scandicci-Lastra del 6% e quella della Piana del 3% circa. Ad affrontare la ripartenza rimangono dunque 3.782 imprese attive così distribuite: 75% nella pelletteria, 18% nella concia, 5% nelle calzature e 2% nella pellicceria.

''Gli ordinativi sono in ripresa, per guardare al futuro occorre però riorganizzare il comparto artigiano attraverso due parole chiave: rafforzamento societario e patrimoniale e formazione”, spiega Tiziana Trillo, coordinatore di Cna Federmoda. “Proprio per questo abbiamo organizzato con Agenzia Ice un percorso formativo totalmente gratuito per sostenere e rilanciare il distretto della pelletteria fiorentina anche in contesti internazionali e permettere alle singole aziende di proporsi con forza all'esterno, nel rispetto dei loro valori di fondo, valorizzando il brand e allo stesso tempo mantenendo le radici della propria cultura''.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.