×
1 565
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Digital Communication Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
Di
Adnkronos
Pubblicato il
8 mag 2020
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il coronavirus affonda il settore orafo nel primo trimestre

Di
Adnkronos
Pubblicato il
8 mag 2020

Il settore orafo di fronte all'impatto del coronavirus nel primo trimestre ha realizzato un fatturato che è risultato inferiore del 42,6% a quello del corrispondente periodo del 2019. È quanto emerge rispetto all'impatto dell'emergenza sanitaria sul settore orafo-argentiero-gioielliero da una ricerca realizzata per Federorafi dal Centro Studi di Confindustria Moda.

Foto: Vicenzaoro


Il 53% delle aziende orafe del campione ha accusato un calo del fatturato compreso tra "il -20% e il -50%"; il 29% ha registrato una flessione superiore al -50%; la flessione media del fatturato è stata pari a -42,6% rispetto al medesimo periodo del 2019. Si calcola un decremento medio degli ordinativi pari al -43,2% sempre rispetto al medesimo periodo del 2019.

L'80% delle aziende orafe a campione prevede il ricorso agli ammortizzatori sociali, coinvolgendo nell'88% dei casi oltre l'80% dei lavoratori. La percentuale di dipendenti che potrebbe usufruire di ammortizzatori sociali è pari al 90,1% della forza lavoro totale delle aziende rispondenti.

Per oltre il 60% delle aziende a campione gli assi prioritari di intervento da parte del Governo sono: politiche di garanzia della liquidità; ammortizzatori sociali. I risultati del comparto del prezioso sono peggiori rispetto al campione totale di Confindustria Moda.

''Anche le nostre aziende”, afferma la Presidente Federorafi, Ivana Ciabatti, “nella stragrande maggioranza PMI, chiedono che, con la fase 2 e con il riavvio delle produzioni, il sistema venga alimentato con vera liquidità e non solo con il posticipo del pagamento di tasse e quant'altro. Liquidità che deve alimentare l'intera filiera dando ossigeno anche al mercato domestico" sottolinea.

Copyright © 2021 AdnKronos. All rights reserved.