Il Mediterranean Fashion Prize: Valentine Gauthier è la prima madrina

E’ una 'première' per il Mediterranean Fashion Prize: l'edizione 2016 avrà una madrina. Lanciato nel 2010 dalla Maison Méditerranéenne des Métiers de la Mode, i concorso per giovani creatori ha scelto per questo ruolo Valentine Gauthier. La creatrice, anche lei originaria del Sud della Francia, era stata lei stessa scoperta da un concorso 10 anni fa: il Festival di Dinard.


Valentine Gauthier - DR

Oltre al nome della sua madrina, il MFP ha anche annunciato la composizione della sua giuria di selezione: 20 professionisti del settore decideranno sui candidati venuti da 19 paesi del bacino mediterraneo.

Il presidente della  MMMM, Matthieu Gamet (Kulte) avrà al suo fianco Sophie de la Fontaine, direttrice artistica di Longchamp, Julia Calabrese, CEO di McArthurGlen, Sophie Baron, che gestisce la boutique POM a Marseille, lo stilista Yacine Aouadi, Sidney Toledano, presidente di Christian Dior Couture, Christine Germain Donnat, capo-conservatore del Musée des Arts décoratifs et de la Mode, Laure Heriard Dubreuil, fondatrice del concept store The Webster, Anaïs Lambert, incaricata dello sviluppo internazionale del MAD, l'artista Ange Leccia, i consulenti Aurelia Vigouroux, Juliette Longuet e Muriel Piaser, Laurence Paganini, DG Kaporal, Françoise Montenay, presidente della SAS Chanel, Samar Seraqui De Buttafoco, fondatrice del sito ULAP, Stefan Siegel di Notjustalabel, Corinne Vezzoni, architetto, e infine Régine Weimar, direttrice generale di Hom.

Dei rappresentanti della moda marsigliese dunque, ma anche dei profili internazionali che voteranno a distanza per dare una nuova dimensione, oltre a quella francese, a questo MFP.
 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Creazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER