Il CEO di Clarks costretto a dare le dimissioni

Clarks ha decisamente dei problemi con i suoi direttori generali. Un anno e mezzo fa, Mike Shearwood aveva acquisito la direzione dell’azienda britannica a seguito del tumultuoso addio di Melissa Potter, licenziata dal consiglio d’amministrazione nel 2016, così come il direttore finanziario.

Clarks dovrà trovare un nuovo Chief Executive Officer - Clarks

Dopo che la stampa britannica ha annunciato l’addio di Shearwood questo 25 giugno, Clarks ha confermato che il proprio CEO si è dimesso “in seguito a un'indagine sui reclami relativi a suoi comportamenti contrari al Codice di Condotta dell’azienda familiare”.
 
“Clarks ha recentemente scoperto che alcuni aspetti della condotta, delle conversazioni e delle espressioni di Mr. Shearwood sono stati a più riprese lontani dal comportamento che si prevede tutti i suoi dipendenti adottino. In queste circostanze, il Board ha accettato le dimissioni di Mr. Shearwood”, ha spiegato l’azienda in un comunicato.
 
Per compensare questa partenza inaspettata, la società britannica ha nominato Stella David, in precedenza direttore indipendente senior della società, come CEO ad interim.
 
Michael Sherwood aveva dato il via al ritorno di una piccola parte della produzione in Gran Bretagna. Inoltre, i risultati finanziari di Clarks per il 2017/18 mostravano un risultato operativo in calo del 29%, a 42,5 milioni di sterline (48,44 milioni di euro), con un fatturato in contrazione del 7%, a 1,54 miliardi di sterline (1,75 miliardi di euro). Nel corso del periodo, il marchio ha venduto 47,6 milioni di paia di calzature in 1.514 negozi.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER