Il Bisonte punta a 35 milioni nel 2018 (+31%)

Sta per volgere al termine un triennio brillante e ricco di traguardi per l'insegna fiorentina di pelletteria Il Bisonte, che quest'anno punta a 35 milioni di euro di fatturato, +31% sull'esercizio precedente, dopo aver archiviato lo stesso 2017 con una crescita a doppia cifra (+29%) a 27,2 milioni di euro (dai 21,1 milioni del 2016).

Facebook/Il Bisonte

Dopo l'ampliamento dello stabilimento toscano e le recenti aperture a Parigi, Milano e Hong Kong, nel 2019 il brand sbarcherà con un monomarca diretto a New York (entro il prossimo febbraio) e lancerà una nuova piattaforma di e-commerce.

Il Bisonte è presente e molto apprezzato nell'Est asiatico: solo in Giappone conta 40 negozi monomarca (il mercato nipponico rappresenta circa il 50% del fatturato dell'azienda).

La griffe, acquisita nel 2015 dal gruppo indipendente di private equity Palamon Capital Partners e capitanato dall'AD Sofia Ciucchi, ha da poco annunciato un cambio alla presidenza del CdA, ora detenuta da Giacomo Santucci.

Sul fronte prodotto, Il Bisonte si prepara alla stagione natalizia lanciando una capsule collection, composta da tre modelli di borse e una scatolina portagioie realizzate in cuoio fiorentino, colorate a mano e disponibili in quattro colori. È tutto pronto anche per la prossima edizione di Pitti Uomo, a cui il marchio parteciperà con la collezione autunno-inverno 2019, fatta di modelli vivaci ispirati alle forme della campagna toscana e ai colori dell'autunno. Oltre a suede, cavallino pezzato, il velluto e la lana ci sono anche i nuovi materiali: il LogoNOLogo in tessuto jacquard, il velluto, il panno casentino e la pelle di vacchetta pezzata. A completare la collezione, Le Bisontine, mocassini da viaggio dal tocco raffinato.

Con ANSA

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriDistribuzioneBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER