IEG: l'AD Ravanelli lascia dopo una solida semestrale

Il consiglio di amministrazione di Italian Exhibition Group "informa che in data odierna sono pervenute le dimissioni con effetto immediato dell'amministratore delegato, Ugo Ravanelli, da tutti gli incarichi ricoperti nella società e nelle aziende da essa partecipate". È quanto si legge in una nota. Il presidente di IEG, Lorenzo Cagnoni, ha convocato il CdA per giovedì 29 agosto, alle ore 10, per assumere le necessarie decisioni.


"L'aver raggiunto, in questo breve periodo di collaborazione, tutti gli importanti obiettivi prefissati è per me motivo di orgoglio; oggi però non vi sono più i necessari presupposti per poter proseguire questa esperienza", ha dichiarato Ravanelli. "Come affermato nella call di presentazione dei risultati, il business della società è solido. Sono infatti certo che l'impegno e la competenza che caratterizzano il management di IEG porteranno la società a raggiungere gli obiettivi attesi".

Come riporta la nota, "per quanto a conoscenza della società e sulla base delle informazioni disponibili, Ugo Ravanelli detiene alla data delle dimissioni n. 5.000 azioni ordinarie della società. Ugo Ravanelli rivestiva il ruolo di amministratore esecutivo, non indipendente, all'interno del consiglio di amministrazione, nonché di amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi. 

“Il consiglio di amministrazione, unanimemente ringrazia Ugo Ravanelli per lo straordinario lavoro svolto in questi mesi e gli formula i migliori auguri per il suo futuro", conclude la nota.

IEG, che gestisce le Fiere di Rimini e Vicenza, ha chiuso il primo semestre dell'anno con ricavi totali pari a 99,9 milioni, in crescita del 29,3% rispetto allo stesso periodo del 2018, e con un utile netto in aumento a 10,7 milioni (+40,2%).

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

GioielleriaNomineBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER