×
1 613
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

I saloni delle Tuileries festeggiano Première Classe

Pubblicato il
today 26 set 2014
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

1989, anno del lancio del primo salone Première Classe a margine della fashion week.

1989, tema scelto per la prossima edizione dei saloni delle Tuileries, che si apriranno questo venerdì 26 settembre per concludersi il lunedì seguente.

Collier Ginette NY e calzature Rosa Mosa per i 25 anni di Première Classe. Foto: Matthieu Lemaire-Courrapied.


WSN Développement ha così deciso di mettere in primo piano la storia del suo salone/locomotiva trainante per festeggiare i suoi 25 anni di esistenza.

I tendoni che ospitano le fiere Première Classe, Paris sur Mode e Don't Believe The Hype ai Giardini delle Tuileries saranno quindi percorsi da un tema che farà da filo conduttore: l'anno 1989.

E così, è a questo tema grafico e dolcemente nostalgico che si è ispirato il collettivo La Base per la messinscena di questa sessione.

Oltre alla scenografia, lo stesso tema è stato affidato a 25 stilisti espositori, incaricati di realizzare un pezzo unico per l'evento.

Oggetti che saranno esposti in anteprima nelle vetrine esterne situate fra i tendoni, e poi messi in vendita in un secondo tempo, in dicembre, sul sito Spootnik.com.

Saranno inoltre proposti per la vendita i capi ideati per la seconda esposizione della stagione: dei bijoux Swarovski disegnati da cinque creatori nell'ambito dell'operazione “World Jewelry Facets 2014” del marchio austriaco.

Per quanto riguarda gli espositori, saranno ancora una volta 500 i brand che si divideranno i tre ambienti.

Première Classe è sempre il meglio fornito, con 390 brand, un contingente in crescita e rinfrescato da ben 63 marchi nuovi, fra i quali le griffe francesi di calzature Atelier Martin e Jour Férié, la pelletteria di Proues Villedieu, e ancora i foulard di Carsten Haase.

Styl.Myl, primavera-estate 2015


Nel segmento prêt-à-porter, la formula di Paris sur Mode sarà all'insegna di un'ulteriore stabilità, con un centinaio di marchi presenti. Anche in questo caso abbiamo dei debuttanti, come Beautiful Soul London, la francese Karine Lecchi, Styl.Myl da Singapore, o gli italiani Leitmotiv e Martacucciniello.

A metà strada fra Paris sur Mode e Première Classe, lo spazio "scoperte" Don't Believe the Hype ha selezionato stavolta 17 brand, la stragrande maggioranza dei quali fa la sua prima apparizione in queste location. Arrivano allora nella Ville Lumière le maglie di Seilenna, le borse di Liné Jagot, le t-shirt di G.Kero, ma anche Polder, Erotokritos o Grenson.

Infine, il quarto salone di WSN Développement di questa sessione, The Box, si svolgerà ancora una volta a pochissima distanza dalle Tuileries, al Padiglione Cambon.

Saranno ancora una volta un centinaio i brand a presentarsi in questa fiera, con il significativo ingresso delle calzature nell'insieme degli accessori presentati.

Fra le altre novità dello spazio: le borse belghe di Passerin-Nonpareil, francesi di Marie Martens o britanniche di Mayra Fedane, le scarpe di Del Rio London o i gioielli di Douglaspoon.

Anaïs Lerévérend (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.