×
729
Fashion Jobs
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
GOLDENPOINT
Marketing&Communication Manager
Tempo Indeterminato · CAVRIANA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Pelletteria
Tempo Indeterminato · VICENZA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile Vendite Italia Estero
Tempo Indeterminato · VICENZA
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Procurement Specialist
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Gaming Projects Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Art Direction - Watches & Jewelry
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
HR Retail Business Partner
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DIESEL
Global Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
THUN SPA
Head of Demand Management
Tempo Indeterminato · BOLZANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Digital ed E-Commerce Per Brand Sneakers Veneto
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Collezione Maglieria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Associate Leather Goods Merchandising Manager
Tempo Indeterminato ·
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Abbigliamento Romania
Tempo Indeterminato · MODENA
MANPOWER PROFESSIONAL
Export Manager Arredamento Design
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · PADOVA
Pubblicità
Di
Reuters
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 ott 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I profitti di Levi’s calano a causa delle minori vendite all'ingrosso nelle Americhe

Di
Reuters
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 ott 2019

Levi Strauss ha reso noto martedì un calo del 4% dei propri utili nel terzo trimestre. Lo specialista dei jeans ha sofferto per lo scarso rendimento del commercio all'ingrosso nel suo mercato più importante: il continente americano.

Levi’s ha collaborato con la modella Chanel Iman e il giocatore dei New York Giants Sterling Shepard per una collezione esclusiva


Il calo nelle consegne ai punti vendita e impatto dell'acquisizione di un distributore sudamericano, che si è verificata più tardi del previsto, ha comportato un calo di circa il 3% dei ricavi netti del produttore di denim nel continente. È la prima volta che l’azienda americana nata 165 anni fa subisce una perdita di velocità dal suo ingresso in Borsa in marzo.
 
“Le vendite all’ingrosso negli Stati Uniti hanno avuto delle difficoltà… soprattutto i grandi magazzini storici e le catene,dove i famosi cali delle presenze hanno colpito duramente il nostro business”, riconosce il CEO Chip Bergh in un’intervista all’agenzia Reuters.

Il contesto difficile per i negozi fisici ha portato delle catene brick & mortar di lunga data, come J.C. Penney, ad esplorare altre opzioni di business. Attualmente stanno cercando di aumentare le vendite online per essere in grado di resistere alla concorrenza di Amazon e soci.
 
Invece Levi’s, secondo Chip Bergh, ha optato per la vendita diretta ai clienti finali tramite le proprie boutique e il suo sito di e-commerce e non punta più quanto prima sugli outlet.
 
Il marchio statunitense ha inoltre collaborato con la modella Chanel Iman e il giocatore dei New York Giants Sterling Shepard per creare una collezione esclusiva in edizione limitata per la divisione moda di Amazon.
 
Esludendo accadimenti eccezionali, la società guadagna 0,31 dollari (0,28 euro) per azione, pari a 0,03 dollari in più del previsto. Le vendite nette del terzo trimestre salgono del 3,8%, a 1,45 miliardi di dollari (1,32 miliardi di euro), mentre gli analisti puntavano su 1,44 miliardi di dollari (1,31 miliardi di euro), secondo i dati IBES di Refinitiv.
 
Le azioni dell’azienda, che hanno perduto circa il 14% dal loro debutto, erno in calo dello 0,2% dopo la chiusura del mercato azionario.

© Thomson Reuters 2021 All rights reserved.