×
1 642
Fashion Jobs
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
MIRA GROUP SRL
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · POGGIOMARINO
CONFIDENZIALE
Responsabile Amministrativo/Contabile
Tempo Indeterminato · FIRENZE
DIAMONDS 4U SRL
Jewelry Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LYLIANE
Purchasing Manager
Tempo Indeterminato · VIGONZA
CONFIDENZIALE
Commerciale Junior Nord Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Stock Specialist Bologna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicato il
5 set 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I produttori di Haiti pronti a conquistare l'Europa

Pubblicato il
5 set 2011

L’industria haitiana del tessile-abbigliamento vuole utilizzare il salone Apparel Sourcing, in corso dal 19 al 22 settembre a Parigi da Messe Frankfurt, per attirare i clienti europei.


Una fabbrica della Codevi fotografata nell'aprile 2007 - Foto: Claude Richard Accidat/AFP

A tale scopo, gli industriali haitiani si sono riuniti in un cluster, l’Haïti Textile Industries (HTI), il cui obiettivo è di facilitare le relazioni con dei possibili partner europei. Guidata dai due pesi massimi Codevi (6.500 impiegati) e Aga Corp (9.000 dipendenti), l’organizzazione ha lo scopo di offrire all'Europa dell'abbigliamento un'alternativa alle produzioni asiatiche o mediterranee.

L’anno scorso, Haiti ha prodotto 513 milioni di capi di vestiario, dei quali 460 milioni costituiti da t-shirt e polo. Per invogliare gli europei a comprarseli personalmente, l’HTI sottolinea in particolare la totale assenza di dogane verso l’Europa. Fatto che permetterà, secondo l'associazione, di "guadagnare circa il 12% del prezzo rispetto ai Paesi asiatici, che non beneficiano di simili accordi con l’U.E.".

Sul versante dei trasporti, i professionisti locali ricordano che la maggioranza dei container arrivano pieni sull'isola, per poi ripartirne vuoti. Una constatazione che porta le aziende di trasporti ad abbassare i prezzi. Si parla quindi di costi pari a circa 4 e 9 centesimi di euro per una maglietta e una polo. Sono stati inoltre ricordati i vantaggi offerti dalla creazione di nuove zone franche, che dovrebbero far raddoppiare il numero di lavoratori impiegati nel settore tessile nell'isola.

L'organizzazione non fa comunque mistero dei suoi attuali limiti. Con un periodo necessario per il trasporto che va dalle 5 alle 6 settimane, la produzione haitiana per l’Europa può riguardare solo dei prodotti basic o a cicli lunghi. Dettaglio molto penalizzante, rafforzato inoltre dall'evidente assenza di un'analoga disponibilità di materiali, visto che la maggior parte delle materie prime dev'essere importata dall'America Latina e soprattutto dall'Asia.

Tra i marchi che già producono sul posto si trovano Gap, Levi’s, Champion, Calvin Klein, Vanity Fair, Docker’s, KMart e WalMart.

Il sito web del salone Apparel Sourcing è: apparelsourcing.messefrankfurt.com

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.