×
1 121
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
29 giu 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I creditori del gruppo di moda Shandong Ruyi acquisiscono il pieno controllo di The Lycra Company

Pubblicato il
29 giu 2022

Il produttore statunitense di fibre innovative e soluzioni tecnologiche per i settori del tessile, dell’abbigliamento e della cura della persona The Lycra Company ha una nuova proprietà: i creditori della sua ex società madre Shandong Ruyi Technology Group hanno assunto il pieno controllo del proprio capitale subito dopo che il conglomerato cinese della moda è andato in default, non riuscendo ad adempiere ad un prestito di 400 milioni di dollari.

Ruyi acquisì il controllo di Lycra dal gruppo statunitense Koch Industries per 2,6 miliardi di dollari nel 2019, prendendo in prestito circa 1 miliardo di dollari per concretizzarlo - Lycra


I nuovi proprietari dell’azienda da 800 brevetti con sede a Wilmington, nel Delaware, e che controlla brand come Lycra, Coolmax o Thermolite, sono China Everbright Ltd, con sede a Hong Kong, Tor Investment Management e la società di private equity con sede a Seoul Lindeman Partners, con la sua affiliata Lindeman Asia.
 
Il cambiamento nella compagine azionaria (che ha riconfermato piena fiducia al management in carica) segue la conclusione del processo di amministrazione controllata iniziato a febbraio 2022, quando i nuovi azionisti hanno avviato un procedimento esecutivo contro Ruyi Textile e Fashion International Group Limited, ex proprietari di The Lycra Company, per le inadempienze nella restituzione dei prestiti associati all'acquisto di The Lycra Company nel gennaio 2019.

“Abbiamo implementato rapidamente le misure proattive necessarie per proteggere e rafforzare il futuro di The Lycra Company e per isolare completamente la società dalle difficoltà finanziarie del suo ex principale azionista”, hanno affermato i nuovi proprietari in una nota.

Il CEO di Lycra Julien Born ha dichiarato in un comunicato separato: “Sono estremamente soddisfatto di poter contare sul pieno sostegno dei nostri nuovi azionisti e del Consiglio di Amministrazione entrante in un momento che segna un nuovo capitolo nella storia di The Lycra Company. Il nuovo assetto azionario assicura il giusto sostegno da parte di investitori esperti che condividono la nostra visione di lungo periodo”.

Julien Born, CEO di The Lycra Company


I rappresentanti di Ruyi al momento non hanno risposto alle richieste di commento dell’agenzia Reuters.
 
Ruyi ha acquistato il controllo di Lycra dal conglomerato statunitense Koch Industries per 2,6 miliardi di dollari nel 2019, prendendo in prestito circa 1 miliardo di dollari per perfezionare l'accordo.

L'azienda di moda cinese ha deciso di creare alcuni anni fa un impero globale nell’abbigliamento di lusso, intraprendendo una corsa agli acquisti che pareva inarrestabile e che l’ha portato a comprare bei nomi del comparto moda-lusso come il produttore londinese di abiti maschili Aquascutum, la maison parigina Cerruti 1881 o il gruppo francese di moda SMCP.

​Ma il conglomerato ha dovuto soffrire a causa della portata del suo debito e le sue problematiche finanziarie sono peggiorate con la pandemia di Covid-19.

Con Reuters

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.