×
1 543
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
PALOROSA SRL
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HUMANA PEOPLE TO PEOPLE
Unit Manager Retail
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicato il
24 nov 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I British Fashion Awards 2015 consacrano J.W. Anderson

Pubblicato il
24 nov 2015

L'edizione dei British Fashion Awards 2015 ha dato il suo verdetto il 23 novembre scorso a Londra, al London Coliseum, riunendo un parterre di celebrità internazionali. Ma la star della serata è stata senza dubbio, il giovane creatore irlandese Jonathan Anderson, il cui marchio J.W. Anderson si è aggiudicato il premio del miglior designer sia per l'uomo che per la donna. E' la prima volta che uno stesso designer è incoronato vincitore nello stesso anno per le due categorie, sicuramente le più ambite della moda britannica.

Jonathan Anderson - © PixelFormula


Una vera consacrazione per questo trentenne che aveva già vinto il premio del  miglior designer per l’uomo nel 2014 e nel 2013 quello della categoria New Establishment Award, un premio che ricompensa uno stilista "che non deve più considerarsi emergente".

Tuttavia la gara non era sicuramente delle più facili, visto che Jonathan Anderson affrontava Victoria Beckham e Christopher Kane nella categoria della moda donna e E Tautz e Tom Ford per la moda maschile.

Dopo un diploma ottenuto al London College of Fashion, Jonathan Anderson ha lanciato la sua label di abbigliamento uomo nel 2008, introducendo la linea femminile due anni più tardi. Le sue collezioni che mescolano i generi, hanno da subito conquistato il pubblico.

Audace e appassionato nella sperimentazione, il designer di 31 anni è considato oggi come uno dei creatori più influenti del momento, arrivando sempre prima dei suoi colleghi, grazie alle sue proposte inedite che spesso dettano tendenze. Due anni fa, si era fatto notare dal gigante del lusso LVMH, che l'aveva nominato direttore creativo del suo marchio spagnolo di pelletteria Loewe, e che aveva preso anche una quota di partecipazione nella sua griffe londinese J.W. Anderson.
 
Il premio, introdotto nel 2013, del migliore designer internazionale dell'anno è andato a Alessandro Michele, il nuovo direttore artistico di Gucci, come l’aveva anticipato FashionMag la settimana scorsa, per "il suo lavoro degno di nota" realizzato da quando ha preso le redini dello stile della maison italiana nel gennaio scorso. L'anno scorso lo stesso premio era andato a Nicolas Ghesquière (Louis Vuitton).
 
Charlotte Olympia, il marchio della creatrice britannica Charlotte Dellal, resa celebre per le calzature che mixano glamour hollywoodiano con il tipico humor inglese, ha ricevuto il premio per il miglior designer di accessori, mentre il premio per il miglior marchio è andato a Stella McCartney (Kering) e quello della campagna pubblicitaria più creativa a Burberry.
 
Da segnalare inoltre il premio del "migliore creatore di abiti da red carpet" vinto da Tom Ford e il premio alla carriera ricevuto dal sarto tedesco Karl Lagerfeld, direttore artistico da 30 anni di Chanel, per "il suo ineguagliabile contributo all'industria della moda".
 
Dal punto di vista dei talenti emergenti, Grace Wales Bonner ha ritirato il premio del miglior designer donna, Thomas Tait quello del miglior designer menswear, Jordan Askill quello del miglior designer accessori e la stilista di origine greca Mary Katrantzou, quello del "New Establishment Designer".
 
Il premio del miglior creatore "Establishment Designer" è stato consegnato a Erdem, marchio di prêt-à-porter fondato da Erdem Moralioglu. Lo stilista nato in Canada da padre turco e madre inglese aveva già vinto il premio del miglior designer per l’uomo nel 2014 e quello del "miglior creatore di abiti da red carpet" nel 2013.

Tra le varie e tante celebrità presenti, oltre ai più grandi stilisti e alle più note top model, anche molti attori e star, come David Beckham, Lewis Hamilton, Lady Gaga, Anna Wintour e Orlando Bloom.


Dominique Muret (Versione italiana di Ilaria Ricco)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.