×
1 383
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
15 giu 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I 5 consigli di Madame Carven, morta a Parigi a 105 anni

Di
Ansa
Pubblicato il
15 giu 2015

"Rinunciate a usare il nero, rende ancora più nani e rifuggite i quadri giganti, le stampe grandi, gli scolli esagerati, le maniche a sbuffo": Marie Louise Carven, al secolo Carmen de Tommaso, o Madame Carven, fondatrice dell'omonima maison francese, morta a Parigi l'8 giugno scorso, alla veneranda età di 105 anni, aveva la fissa della moda per donne piccole di statura e questi erano i suoi consigli. Lei stessa era alta 1,55 cm.

Marie-Louise Carven nel 2002 - JOEL SAGET / AFP


Nata il 31 agosto del 1909, raggiunse il successo negli anni Quaranta e diceva di se stessa, "sono alta quanto un gambo di cavolo". Madame Carven ebbe una grande influenza sul pubblico femminile del secolo scorso. Intanto fu tra le prime sarte a sfilare all'estero. Poi apportò nell'alta moda dell'epoca i motivi etnici. La decana di una generazione di couturier che comprendeva anche Christian Dior, Coco Chanel e Pierre Balmain, lanciò la sua casa di moda nel 1945 nella Rotonda Champs Elysées, con l'obiettivo di vestire donne piccole come lei, imponendosi a Parigi dopo Elsa Schiapparelli e Coco Chanel. Madame ha lavorato nella sua maison per mezzo secolo, lasciando solo nel 1993, dopo 50 anni.

Studi di Belle Arti, figlia di un editore italiano, Tommaso Carmen, studiosa di architettura e antiquariato, iniziò a cucire abiti per sè e le sue amiche alla fine degli anni Venti. Aveva 34 anni quando si è trasferì a Rond-Point des Champs- Elysees, ribattezzandosi Carven, contrazione del suo nome che non le piaceva e di quello di un'amata zia. Il suo primo abito di successo fu il modello ribattezzato Ma Griffe: in cotone a righe bianche e verdi, con gonna ampia e scollatura profonda. Il capo indicava anche il suo colore d'elezione, denominato appunto verde Carven.

Nella Parigi del dopoguerra che vuole dimenticare, Madame disegnava abiti portabili e lanciava i suoi primi profumi: Robe d'un soir, Chasse gardée, Eau vive. Martine Carol, Leslie Caron e tutte le stelline dell'epoca la adoravano. "Ho ripulito al massimo - spiegava lei - abolito le imbottiture dei tailleur, aumentato le dimensioni delle pinces per mettere il seno in evidenza e rendere le ragazze più sexy".

Nell'estate del 1949 lanciò una collezione ispirata all'Africa. Poi vennero quelle ispirate all'Egitto, alla Turchia e all'Australia. Nel 1950 arrivò una linea di costumi da bagno, poi una per bambini, Carven Junior e Kisslène e Kinglène, linea di maglieria. Nel 1954 lanciò centinaia di campioni di profumo Ma Griffe aggrappato a piccoli paracadute verdi e bianchi. Sempre nel 1955 arrivarono le sciarpe e due anni dopo una fragranza Vetiver maschile. Nel 1960, la casa di moda con il suo reparto Carven Uniformi fece le divise per quindici linee aeree tra cui Air India, Kuwait Airlines e Saudi Arabian Airlines. Nel 1968 lanciò una linea di gioielli. Attorno al 1970 il marchio era al top: produceva cravatte, gioielli, sciarpe, abbigliamento uomo, ready-to-wear. Nel 1993 la creatrice si è ritirata dalla scena, ottenendo la Legion d'onore due anni dopo.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.