×
1 386
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Retail Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Discord Community Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Web3 Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising And Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
UMANA SPA
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Controlling Reporting & Finance Projects Lead
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Industrializzatore/Industrializzatrice Pelletteria
Tempo Indeterminato · PADOVA
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Direttore - Department Store Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Media Insights Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
THUN SPA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Affiliate E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · CHIASSO
VERSACE
Stock Controller - Napoli
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Responsabile Ricerca Tessuti
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
TBD EYEWEAR
Creative Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Accessori Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
AZIENDA RETAIL
Marketing Director
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Quality Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 nov 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hugo Boss: netto rimbalzo nel terzo trimestre trainato dalle vendite di capi casual

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 nov 2021

Il gigante tedesco della moda Hugo Boss ha dichiarato giovedì di aver registrato una forte crescita di fatturato nel terzo trimestre. Le vendite del gruppo, corrette degli effetti valutari, sono effettivamente aumentate del 40% su base annua, a 755 milioni di euro, e sono state anche del 7% superiori ai livelli del 2019.

Hugo by Hugo Boss


Hugo Boss ha visto accelerare il suo “slancio in Europa e nelle Americhe”, con vendite in aumento rispettivamente del 9% e del 14% sul 2019. E la forte crescita delle attività online dell’azienda con sede a Metzingen è proseguita con vendite in salita del 127% rispetto al terzo trimestre del 2019.
 
Tutto questo si è tradotto in un EBIT superiore del 3% rispetto a due anni fa, a 85 milioni di euro. E le prospettive per l'intero anno includono vendite del gruppo a valute costanti in aumento di circa il 40% anno su anno e un EBIT compreso tra 175 milioni e 200 milioni di euro.

La società ha affermato che l'attività dell'ultimo trimestre è stata aiutata da una percentuale di apertura dei negozi di circa il 95%, nonché da un “miglioramento significativo del sentimento dei consumatori” in Europa e sul continente americano. Ma mentre il Vecchio Continente e le Americhe sono stati dinamici, in Asia-Pacifico le nuove restrizioni legate al Covid, comprese le chiusure temporanee dei negozi, hanno pesato sul sentimento dei consumatori in vari mercati. Di conseguenza, i ricavi di Hugo Boss in quell’area sono rimasti inferiori dell'1% rispetto all'anno precedente e del 14% rispetto al 2019.
 
Il gruppo ha anche “eseguito con successo diverse iniziative chiave relative a marchi, prodotti e vendite come parte della sua strategia CLAIM 5, che ha contribuito a rafforzare la rilevanza dei marchi Boss e Hugo ed a capitalizzare le opportunità di business globali”.
 
Da notare che le vendite di abbigliamento casual della società sono cresciute a doppia cifra rispetto al 2019. C'è da dire che il brand ha realizzato una netta ascesa in questo segmento di prodotti, in particolare grazie alla sua ultima sfilata in Italia.
 
E oltre all’abbigliamento casual che si è rivelato solido, le offerte di abbigliamento formale dei marchi del gruppo “si sono notevolmente riprese nel terzo trimestre, riflettendo il riapparire degli eventi sociali durante l'estate”.
 
Per marchi, Boss e Hugo hanno registrato una “forte crescita a due cifre” nel terzo trimestre, con vendite aggiustate ai cambi valutari in aumento del 38%, e del 51% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.