×
714
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Sales Manager South Europe
Tempo Indeterminato · MILAN
CONFIDENZIALE
District Manager Nord Est
Tempo Indeterminato · VENEZIA
UMANA SPA
Responsabile Della Logistica
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile di Produzione Maglieria Jersey
Tempo Indeterminato · VARESE
EXPERIS S.R.L.
Senior Product Manager Haircare&Cosmetics
Tempo Indeterminato · PADOVA
EXPERIS S.R.L.
Real Estate Manager - Premium Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO ITALIA SPA
Resposabile Amministrativo/a Settore Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Direttore Supply Chain
Tempo Indeterminato · PADOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Export Russian Speaker - Azienda Moda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea Retail Security Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Tecnico Produzione Maglieria
Tempo Indeterminato · ROVIGO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Modelleria
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Head of Buying & Sourcing
Tempo Indeterminato · ALBA
380 GROUP
Wholesale Men Operations Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · GALLARATE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Amministrativo Finanziario - Fashion/Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Responsabile Amministrativo/a Con Esperienza
Tempo Indeterminato · CARPI
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO

Hong Kong: la Cina vara nuova legge sulla sicurezza nazionale

Di
Ansa
Pubblicato il
1 lug 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il presidente cinese Xi Jinping ha firmato l'ordine presidenziale per promulgare la nuova legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong. La legge è stata inserita nell'elenco delle leggi dell'Allegato III della Basic Law, la costituzione dell'ex colonia britannica.

Manifestanti a Hong Kong - Ansa


L'Ufficio per gli affari di Hong Kong e Macao del governo centrale ha rimarcato che la misura è una "pietra miliare" del modello 'un Paese, due sistemi' e sarà una "spada affilata sulle teste di quanti mettono in pericolo la sicurezza nazionale": sarà una minaccia per una minoranza e un "santo patrono" per la maggior parte dei residenti di Hong Kong, proteggendo le loro libertà.

Il voto, secondo Cable Tv, è maturato all'unanimità all'interno del Comitato permanente del Congresso nazionale del Popolo, ramo legislativo del parlamento di Pechino. La mossa, che ha causato la dura opposizione di Usa, Ue e Gran Bratagna, è vista come una stretta all'ampia autonomia di Hong Kong prevista al momento del passaggio della città dalla sovranità di Londra a quella di Pechino. 

"Questa legge rischia di minare seriamente l'alto livello di autonomia di Hong Kong e l'indipendenza del potere giudiziario. La Ue deplora questa decisione": così il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, durante la conferenza stampa al termine del summit Ue-Corea del Sud.

Demosisto si scioglie dopo il via libera della Cina alla legge. È la comunicazione postata su Twitter dal partito pro-democrazia fondato da attivisti studenteschi come Joshua Wong, Nathan Law, Jeffrey Ngo e Agnes Chow, che hanno rassegnato le dimissioni dal partito. "Dopo molte deliberazioni interne, abbiamo deciso di sciogliere e di interrompere tutte le operazioni come gruppo date le circostanze", si legge nel post. Demosisto è finito nel mirino per le campagne a favore delle riforme come il suffragio universale.

La legge sulla sicurezza nazionale imposta dalla Cina "segna la fine della Hong Kong che il mondo conosceva. Con poteri spazzati via e una legge indefinita, la città diventerà uno stato di polizia segreta": lo scrive su Twitter l'attivista pro-democrazia Joshua Wong.

Hong Kong prenderà le "necessarie contromisure nell'ipotesi di sanzioni da parte degli Stati Uniti": è la posizione della governatrice Carrie Lam che, nella conferenza stampa settimanale, ha precisato che le misure americane, qualunque possano essere, "non ci spaventano".

Copyright © 2020 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altri
Business