Herno festeggia i 70 anni alla Leopolda

Il 2018 è un anno importante per il marchio Herno che festeggia due ricorrenze importanti: L.I.B.R.A.R.Y. è l'installazione che all'interno dell'ex Stazione Leopolda, a Firenze, racconta 70 anni dalla fondazione dell'azienda e 50 di presenza in Giappone. È un percorso che si avvale di contenuti di archivio dell'opificio di fine '800 a Lesa, dove Herno ha sede, presentati anche in una nuova e libera interpretazione di studenti del Polimoda e dell'Osaka Institute of Fashion.

La mostra di Herno per i suoi 70 anni all'ex Stazione Leopolda di Firenze - ANSA

Il nome della mostra è l'acronimo di “Let Imagination Break Rules And Reveal Yourself”, tema che si lega a tutto il percorso. "Water Echoes" è l'installazione interattiva progettata da Studio Azzurro che sintetizza ed evoca l'elemento più confacente al brand, l'acqua, visto che dalla sua fondazione Herno ha prodotto impermeabili. Infatti c'è anche una cascata di vera acqua a ricordare il lato green del brand, quello peròdegli investimenti milionari in macchinari d'avanguardia che permettono d'essere etichettati "ecosostenibili". Poi il percorso analizza i prodotti cult, in primis l'impermeabile e poi il capotto.

"Mio padre nel 1948 ha praticamente trasformato in opportunità il clima piovoso del lago e l'umidità dell'acqua del fiume, iniziando a produrre impermeabili”, ha spiegato Claudio Marenzi, a capo dell'azienda e presidente di Pitti Immagine. “La produzione si strutturò subito con successo tanto che negli anni '80 e '90 fu quasi più semplice decidere di lavorare per terzi, per le maison francesi. È incredibile quanto tempo sia passato. Dal 2005 la mia strategia poggia sulla consapevolezza di poter sviluppare il nostro brand in maniera evoluta, funzionale, sartoriale, poiché gestiamo direttamente ogni processo".

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Lusso - AltroEventi
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER