×
1 128
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 feb 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hermès resiste grazie all’Asia e versa un premio ai suoi dipendenti

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 feb 2021

Hermès ha resistito alla crisi sanitaria nel 2020 grazie ad una forte ripresa delle sue vendite in Asia nel secondo semestre.

Coda di fronte a un negozio Hermès a Parigi, il 20 maggio 2020 - AFP/Archives


“La solidità dei nostri risultati riflette sia la desiderabilità delle nostre collezioni che l'agilità del nostro modello artigianale”, si è rallegrato il boss del sellaio-pellettiere francese, Axel Dumas, citato nel comunicato stampa.
 
Il gruppo, che impiega 16.600 persone, delle quali 10.383 in Francia, ha annunciato che verserà nel 2021 un premio di 1.250 euro “a tutti i dipendenti per il loro impegno e il loro contributo ai risultati”.

Nel 2020, Hermès ha visto arrivare le vendite a 6,38 miliardi di euro, dato in calo del 7,2%, ma superiore alle aspettative degli analisti.
 
L’utile netto è risultato essere di 1,38 miliardi di euro, in contrazione del 9%, mentre il margine operativo ha raggiunto il 31%, contro il 34% delll’anno precedente.
 
Il quarto trimestre è stato particolarmente trainante, con vendite salite del 21% nel mondo e del 47% solo in Asia-Pacifico (Giappone escluso) - zona geografica che ha rappresentato il 46% delle vendite complessive dell’azienda francese, contro il 38% del 2019.
 
Mentre questa regione mostra una crescita delle vendite del 12,6% nel suo insieme, l'Europa resta in ritardo (-24%), così come le Americhe (-22,7%).

Foto: Hermès


Hermès riferisce anche di una “forte progressione” delle vendite online, senza però quantificarle: “La crescita è stata fortissima; è iniziata durante il lockdown e non si è fermata neppure quando i negozi hanno riaperto”, ha sottolineato Axel Dumas in una conference call.
 
L’attività ‘Pelletteria-Selleria’, core business del gruppo, “la cui domanda è sostenutissima”, vede scendere le vendite del 6% in un anno, ma risalire del 18% nel quarto trimestre.
 
Gli ultimi tre mesi dell'anno sono stati positivi anche per il segmento ‘Vestiti e Accessori’ (+12%) mentre la divisione ‘Sete e Tessuti’ “rimane penalizzata dal calo del business delle vendite ai viaggiatori”.
 
Il gruppo francese proporrà il versamento di un dividendo pari a 4,55 euro, contro i 5 euro dell’anno scorso.
 
In relazione alle prospettive, Axel Dumas si è detto “fiducioso per il futuro”, anche se “il contesto rimane imprevedibile”.
 
“Per il 2021, gli impatti dell’epidemia di Covid-19, la cui ampiezza, come la durata e l'estensione geografica si evolvono quotidianamente, sono oggi difficili da valutare”, ma Hermès conferma, “sul medio termine un obiettivo ambizioso di crescita del fatturato a cambi costanti”.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.