Hermès: redditività al massimo nel primo semestre grazie alla Cina

Hermès ha messo a segno un ottimo primo semestre d’attività, con il margine operativo al 34,8%, un livello quasi record, grazie al successo dei suoi prodotti di pelletteria, soprattutto in Cina, dove il gruppo francese del lusso continua a registrare “un alto livello di business”.

Guarda la sfilata
Hermes - Primavera-Estate 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula

Il sellaio-pellettiere parigino – ultimo gruppo dell’indice CAC 40 a svelare i propri risultati semestrali – ha reso noto mercoledì di aver ottenuto un utile netto di 754 milioni di euro, in aumento del 7%, mentre il consensus stabilito dalle agenzie Factset e Bloomberg aveva previsto, rispettivamente, 745 e 775 milioni.
 
La sua redditività operativa è stata del 34,8%, vale a dire molto vicina al livello record del 34,9% raggiunto nel corso del primo semestre del 2018.
 
“Siamo stati colpiti dagli eventi a Hong Kong”, ma “l'impatto di questo rallentamento a Hong Kong sarà compensato da un forte livello di attività nella Cina continentale. Il livello di business nella Grande Cina rimane identico a quello dei primi due trimestri dell'anno”, ha precisato il direttore finanziario, Eric du Halgouët, durante una teleconferenza con alcuni giornalisti.
 
Per quanto riguarda il braccio di ferro commerciale tra Cina e Stati Uniti, “non siamo direttamente influenzati dalla questione dei dazi doganali sui nostri prodotti”, ha tenuto a precisare.
 
Nel corso dei primi sei mesi dell’anno, le vendite di Hermès in Asia, Giappone escluso, sono aumentate del 18%.
 
“I risultati di Hermès sono in forte crescita nel primo semestre del 2019, segno su tutti i mercati della fedeltà dei suoi clienti e dell’eccellenza creativa che rende dinamiche tutte le linee di business”, ha commentato Axel Dumas, il CEO di Hermès, citato nel comunicato.
 
Hermès aveva già annunciato a luglio un fatturato semestrale per l'intero gruppo di 3,28 miliardi di euro, in crescita del 15% su base annua. 
 
Il gruppo, che non fornisce cifre previsionali, ha confermato “a medio termine, nonostante le crescenti incertezze economiche, geopolitiche e monetarie in tutto il mondo, […] un obiettivo ambizioso di crescita di fatturato a cambi costanti”.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 AFP. Tutti i diritti riservati.

Lusso - AccessoriLusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER