×
1 501
Fashion Jobs
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
PALOROSA SRL
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 gen 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Hermès diventa leggermente radicale nell’ultima collezione di menswear

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 gen 2020

L’ultima collezione d’abbigliamento maschile di Hermès s’intitolava “Radical” — e lo era, ma in maniera molto sottile. Véronique Nichanian, la direttrice artistica della maison, forte della sua grande esperienza, si è concentrata sul DNA di Hermès (quello della modernità elegante e discreta) selezionando alcuni dettagli impeccabili, e così è arrivata a proporre una collezione eccezionale.

Hermès - Autunno-Inverno 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Tra le sue astuzie creative: strisce di tessuti interni a contrasto che appaiono all'esterno dei vestiti — pelle scamosciata, pelle, nylon sul bordo di cappotti a collo alto, trench e giacche — che aggiungevano una vibrazione alle silhouette. Realizzata meno benel'idea avrebbe potuto essere imbarazzante, ma Véronique Nichanian è riuscita a renderla un elemento attraente, chic e contemporaneo.
 
In questa stagione, da Hermès il pantalone è attillato e tagliato alla caviglia, serrato con piccole linguette orizzontali. Lo si trovava sul pantalone di un completo gessato tagliato in un cashmere idrorepellente, così come in versione scamosciata.

Nel finale, siamo rimasti colpiti dalla serena eleganza che emanavano gli abiti “Entente Cordiale” — come quelli che s’incontrano tra Savile Row e Saint-Germain-des-Prés —, anch’essi confezionati con le famose strisce di cui abbiamo parlato sopra.
 
“Un campo cromatico in chiaroscuro”, spiega Véronique Nichanian a proposito della sua discreta tavolozza di colori ecrù, minerali, terrosi, verdi e seppia.

Hermès - Autunno-Inverno 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


La stilista ha ricevuto applausi davvero meritati, da un pubblico che è stato fatto accomodare su un gruppo di sedie moderniste, negli archivi di un'istituzione francese molto speciale — il Mobilier National. Un gigantesco edificio del XIII arrondissement, che veniva utilizzato per conservare mobili di qualità per gli uffici dei ministri e le ambasciate.
 
Durante la sfilata, alcuni manifestanti si sono radunati davanti all'ingresso del palazzo. Si trattava di membri del sindacato Confédération Générale du Travail (CGT), la Confederazione Generale del Lavoro francese, di umore più gioioso dei Gilet Gialli — alcuni dei quali bruciavano automobili nello stesso istante, vicino a Place de la Bastille. Sventolando grandi bandiere rosse, i manifestanti hanno intonato un coro che inneggiava alla protezione del Mobilier National. “Non abbiamo niente contro Hermès, ma vogliamo difendere questa organizzazione”, ha spiegato uno dei sindacalisti, mentre distribuiva volantini scritti in francese e inglese.

All’interno, gli invitati (fra i quali la stella del football americano Brice Butler, il wide receiver dei Dallas Cowboys) si sono visti offrire dello champagne e del Chassagne-Montrachet, e polpette di foie gras su patatine fritte. Evidenziando l'eterna contraddizione che è Parigi, capitale del lusso e ultima città di una democrazia occidentale in cui i ferventi difensori del proletariato continuano a lottare.
 
Messe da parte queste considerazioni, la collezione ha rappresentato un vero e proprio enunciato di moda sullo stile della casa, perfettamente calibrato da una designer visibilmente in gran forma.

Hermès - Autunno-Inverno 2020 - Menswear - Parigi - © PixelFormula


Negli ultimi 10 anni, le azioni di Hermès hanno avuto il successo più eclatante di qualsiasi altro marchio di lusso quotato in Borsa. La sua capitalizzazione di mercato ha addirittura raggiunto quasi dieci volte il proprio fatturato annuo, il che costituisce uno straordinario segnale di fiducia nell'azienda e nel suo futuro.
 
Hermès lo deve in gran parte a Véronique Nichanian, che riesce a mantenere il delicato equilibrio tra la creazione di abiti eleganti e realistici e il lavoro sui codici del marchio.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.