Harmont and Blaine cresce del 9% e punta su Spagna ed e-commerce

Continua la crescita di Harmont & Blaine, che ha archiviato il 2018 con ricavi netti pari a 93 milioni, in crescita del 9%, e un fatturato retail (comprensivo dei monobrand non diretti, ad oggi una cinquantina, e delle licenze) pari a circa il doppio.

Daniele Ondeggia, Direttore Generale Operativo di Harmont & Blaine - DR
 
Oggi il brand napoletano conta circa 100 store di proprietà nel mondo e prevede nuove aperture per quest’anno, come ha raccontato a FashionNetwork.com Daniele Ondeggia, Direttore Generale Operativo di Harmont & Blaine: “Avremo degli opening soprattutto all’estero, visto che il mercato italiano è già ben presidiato, con un focus sulla Spagna, mercato che sta rispondendo molto bene: apriremo sei nuovi corner presso El Corte Inglés, dove oggi ne abbiamo 22, e tre monomarca su strada, probabilmente a Madrid e Barcellona; inoltre, vorremmo avviare l’espansione nei centri commerciali, come già fatto in Francia”. Per quanto riguarda il mercato francese, dove la griffe conta già sei negozi diretti, è previsto lo sviluppo del wholesale e l’ingresso dei principali department store.
 
“Continueremo a investire sull’e-commerce, che negli ultimi quattro anni è cresciuto a ritmi del +30/35% ogni anno e che oggi fattura 2,5 milioni di euro; entro il 2023 vorremmo portarlo all’8% del giro d’affari, grazie anche all’apertura del mercato cinese in collaborazione con il nostro distributore locale, che ha già inaugurato una decina di negozi fisici”, ha proseguito Ondeggia.
Harmont & Blaine, autunno/inverno 2019-20 - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork.com

Per quanto riguarda le collezioni, prosegue il progetto donna, particolarmente apprezzato proprio in Cina, che oggi rappresenta il 10% del fatturato, e continuano a crescere molto bene il bambino e le calzature. “Per il futuro potremmo fare il nostro ingresso nel mondo delle licenze, come borse, occhiali, orologi e profumi, in cui non siamo ancora presenti”, ha concluso Ondeggia.
 
A Pitti Uomo 95 Harmont & Blaine ha presentato la capsule collection “The Rainbow Project”, che interpreta la parte più colorata e rappresentativa del marchio, che ha fatto dell’uso del colore il suo tratto distintivo. La linea si caratterizza per un chiaro richiamo ai colori dell’arcobaleno, che si ritrovano su tutti i capi, dalla maglieria ai pantaloni, passando per t-shirt, giacche, calzature, sciarpe e cappelli.  Il progetto sarà esteso alle boutique del brand, al packaging, a gadget dedicati come il portachiavi con bassotto rigato nei colori arcobaleno, fino a campagne advertising dedicate.

Sempre in occasione della kermesse fiorentina dedicata alla moda uomo, il marchio ha presentato con un evento dedicato presso la Galleria Eduardo Secci la nuova campagna “An Italian Journey. Positano” e il cortometraggio “#iBellissimi”, firmato da Brando De Sica e liberamente ispirato al film “Il Sorpasso” del 1962 diretto da Dino Risi. Il corto vede come protagonista Annabelle Belmondo, nipote dell'attore Jean-Paul Belmondo.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Distribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER