×
1 541
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Gutteridge riapre la boutique di Capri

Pubblicato il
today 5 apr 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Gutteridge, storico brand sartoriale che fa capo a Gruppo Capri, colosso partenopeo del fast fashion, riapre sabato 6 aprile la propria boutique di Capri, uno spazio di oltre 50 metri quadrati che proporrà le creazioni del marchio, nate dalla fusione tra sartorialità napoletana e stile inglese.

gutteridge.com


Gutteridge, che ha iniziato la propria espansione retail all’interno degli outlet, sta ora puntando maggiormente a centri storici delle principali città, sia italiane che internazionali. Fondato nel 1878 dallo scozzese Michael Gutteridge, il brand è distribuito oggi in Italia e Spagna attraverso circa 70 punti vendita monomarca.
 
Il Gruppo Capri, che oltre a Gutteridge possiede anche il marchio Alcott, è presente in Italia attraverso un network retail di circa 220 monomarca. Nel 2006 ha avviato un piano di espansione estera, arrivando ad aprire negozi in Spagna (Barcellona, Madrid e Granada), in Grecia (ad Atene) e recentemente a Malta. Oggi dispone di circa 1.600 dipendenti e ha chiuso l’esercizio fiscale 2017 con 290 milioni di euro di fatturato (+13% sul 2016), ultimo dato disponibile.

Recentemente il gruppo ha avviato una serie di iniziative in ottica green all’interno dei propri negozi, ponendo grande attenzione all’utilizzo di materiali riciclabili, di illuminazione a consumo ridotto e di impianti di condizionamento in grado di limitare al massimo gli sprechi di energia. Inoltre, le nuove vetrine Alcott, presentante in occasione della scorsa fashion week, sono realizzate in collaborazione con Formaperta, azienda specializzata nell’utilizzo di cartone pressato riciclato.
 
Già dal 2015 Gruppo Capri ha apportato importanti cambiamenti “green” in termini di produzione e approvvigionamento, con l’obiettivo di aumentare la durabilità dei propri prodotti, ridurre il loro smaltimento e diminuire le emissioni causate dai trasporti, affidandosi ad un numero sempre crescente di fornitori in Europa.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.