Guess: le perdite salgono nonostante un aumento delle entrate in tutte le regioni

Il marchio di prêt-à-porter di Los Angeles Guess ha annunciato giovedì un miglioramento dei propri ricavi in tutte le zone geografiche al termine del primo trimestre del 2020, ma nonostante ciò ha visto incrementarsi le perdite.

Le perdite nette di Guess hanno raggiunto i 21,4 milioni di dollari nel primo trimestre - Instagram: @guess

I ricavi netti della società sono aumentati del 3% nel primo trimestre conclusosi il 4 maggio 2019, per un totale di 536,7 milioni di dollari, contro i 521,3 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno passato. A cambi costanti, i ricavi netti sono cresciuti dell’8,2%.
 
Nelle Americhe, i ricavi di Guess nella vendita al dettaglio sono aumentati del 3% (3,9% a cambi costanti), mentre le vendite comparate sono salite del 4%. I ricavi del wholesale nella regione sono aumentati del 13,6%.
 
In Europa, le entrate sono cresciute del 2,2%, o del 12,3% a cambi costanti. Le vendite su base comparabile della zona, e-commerce compreso, sono diminuite dell’1%, ma sono aumentate dell’8% a cambi costanti. Lo stesso vale per l'Asia, dove i ricavi sono cresciuti dell'1,4% (6,6% a cambi costanti), nonostante un calo del 15% delle vendite retail comparate (10% a cambi costanti).
 
I ricavi provenienti dalle licenze della società sono diminuiti del 4,9% nel periodo.
 
Le perdite nette di Guess nel primo trimestre hanno raggiunto i 21,4 milioni di dollari, un declino dello 0,7% rispetto ai 21,2 milioni di dollari di perdite del 1° trimestre del 2019. Le perdite diluite per azione della società sono rimaste stabili a 0,27 dollari.
 
"Sono soddisfatto dei nostri progressi in questo periodo; abbiamo registrato ancora un trimestre con prestazioni notevoli caratterizzato da una forte crescita dei ricavi, un miglioramento dei margini lordi e una buona gestione delle spese”, ha dichiarato il CEO di Guess, Carlos Alberini, in un comunicato. “Non potrei essere più entusiasta per il futuro della nostra azienda. Oggi, Guess dispone di una rete di negozi internazionali estesa e di una significativa rilevanza del brand e attira una nuova generazione di giovani clienti che adorano la sua estetica. Continuiamo a vedere opportunità significative per crescere a livello internazionale. Anche le opportunità per migliorare le nostre operazioni e ridurre i costi sono essenziali. Sono convinto che il nostro potenziale per creare un significativo valore per gli azionisti sia forte”.
 
Carlos Alberini occupa il suo attuale incarico da gennaio e da allora ha rivelato piani per raddoppiare la presenza di Guess sul mercato del denim nell’intento di orchestrare un ritorno all'età dell'oro del prodotto di riferimento dell’azienda.
 
Nel secondo trimestre, Guess stima di registrare un incremento dei ricavi netti fra il 4% e il 5%, e dei guadagni per azione compresi tra i 0,24 dollari e i 0,27 dollari. Per l’anno fiscale 2020, i ricavi annui netti dovrebbero aumentare in una forchetta compresa tra il 3,5% e il 4,5%, mentre gli utili per azione sono stimati ad un totale che va da 1,09 dollari a 1,20 dollari.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriDenimBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER