×
1 347
Fashion Jobs
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
Di
APCOM
Pubblicato il
15 apr 2009
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Guerra tra Woody Allen e American Apparel per foto 'rubata'

Di
APCOM
Pubblicato il
15 apr 2009

E' battaglia legale aperta tra Woody Allen e una ditta di abbigliamento americana nota per le sue bizzarre campagne pubblicitarie: il regista, 73 anni, ha iniziato la guerra l'anno scorso facendo causa alla American Apparel per 10 milioni di dollari accusandola di aver sfruttato la sua immagine su alcuni manifesti senza il suo consenso, l'azienda a sua volta accusa Allen di aver danneggiato la sua reputazione con questa querela.



I toni dello scontro sono tutt'altro che tenui: l'American Apparel sostiene che non può rovinare l'immagine di un uomo che si è già distrutto la fama da solo finendo in uno "scandalo sessuale", un chiaro riferimento al fatto che il regista ha lasciato la compagna Mia Farrow per stare con la loro figlia adottiva, Soon Yi Previn. Un avvocato dell'azienda, Stuart Slotnick, sostiene che proprio le 'relazioni pericolose' di Allen potrebbero essere l'argomento principale del processo che inizierà a New York il 18 maggio.

Slotnick ha poi detto che probabilmente il regista sovrastima la sua immagine. Allen, da parte sua, dice che oltre al furto di immagine, l'affronto è dato dal fatto che a usare il suo nome è stata una ditta di scarso valore e dalle pubblicità orrende come l'America Apparel. Nei manifesti incriminati appariva un'immagine di Woody Allen da giovane vestito da rabbino e con una scritta in yiddish.

Fonte: APCOM