×
1 607
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Merchandising Manager - Abbigliamento e Calzature - Padova
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Export Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · TREVISO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Watches & Jewellery Marketing & Communication Director
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Responsabile Avanzamento Campionario
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Leather Goods Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato ·
DELL'OGLIO
HR Generalist
Tempo Indeterminato · PALERMO
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
Di
Ansa
Pubblicato il
30 giu 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Guerra in casa Jimmy Choo

Di
Ansa
Pubblicato il
30 giu 2015

Guerra in casa Jimmy Choo, il produttore delle scarpe di 'Sex and The City'. Tamara Mellon, co-fondatrice della società allontanata dal gruppo nel 2011 per tensioni con il partner Jimmy Choo, minaccia un'azione legale contro la sua ex azienda.

Tamara Mellon


Mellon, che ha fondato un suo marchio dopo l'addio a Jimmy Choo, ritiene che la sua vecchia azienda stia adottando tattiche per minare il successo del suo nuovo gruppo, fra le quali l'esercitare pressione sui produttori per costringerli a non far affari con Mellon.

Mellon ha ricevuto 135 milioni di dollari quando ha lasciato Jimmy Choo. Fondi che le sono serviti di per lanciare il suo gruppo. I legali di Mellon si sono rivolti direttamente ai vertici di Jimmy Choo, accusandoli di violare la normativa antitrust europea facendo pressing sui produttori affinchè non lavorino con il marchio Tamara Mellon, lanciato nel 2013.

Poco dopo il lancio del marchio, i manager di Jimmy Choo hanno avuto alcuni incontri con i maggiori fornitori di Mellon ''chiarendo che volevano che lavorassero per lei''. Ma - aggiungono i legali - Jimmy Choo avrebbe anche messo per iscritto nei contratti con i fornitori che per l'intera durata del rapporto di lavoro non avrebbero dovuto cooperare direttamente o indirettamente con Tamara Mellon.

Intanto però gli abiti di Mellon vengono usati nel catalogo della collezione di Jimmy Choo. ''L'ironia è che Jimmy Choo usa i suoi abiti per vendere. Sembra - secondo alcuni osservatori dell'industria della moda - che da un lato la rispetti ma dall'altra parte non voglia fare affari con lei''.

''Abbiamo ricevuto una lettera, che stiamo valutando'' afferma Jimmy Choo, sottolineando che la ''valutazione iniziale è che la denuncia non ha merito e che la contesteremo''.
 

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.