×
1 087
Fashion Jobs
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 nov 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Gucci si lancerà nell’alta gioielleria nel 2019

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 nov 2018

Il marchio italiano Gucci, che guida la crescita dei ricavi del gruppo francese del lusso Kering, con i suoi oltre 6 miliardi di euro di vendite lo scorso anno, nel 2019 si lancerà nell’alta gioielleria, con una prima collezione che sarà proposta a giugno o a luglio. Lo ha dichiarato venerdì al quotidiano francese Le Figaro François-Henri Pinault, PDG del colosso francese Kering.

Il lancio della collezione di gioielli d'alta gamma è previsto per giugno o luglio 2019. - Foto: Un'immagine che mostra un pezzo dell'attuale collezione di gioielli di Gucci


Kering si è concentrato lo scorso anno sulle proprie attività nel lusso cedendo il produttore tedesco di articoli sportivi Puma. Per il suo fiore all’occhiello Gucci, trascinato dalle collezioni massimaliste disegnate dallo stilista Alessandro Michele, punta ad arrivare entro pochi anni a 10 miliardi di euro di vendite annuali.
 
François-Henri Pinault ha detto venerdì che Gucci “lancerà in giugno-luglio del 2019 la sua prima collezione d’alta gioielleria. Questi duecento pezzi con molte pietre colorate saranno realizzati in Italia”, ha precisato.

“L’universo estremamente ricco e molto particolare di Alessandro Michele oggi vi si presta. Le parure che sta creando per Gucci si assicureranno un loro posto sul mercato in modo naturale”, ha affermato il PDG.
 
François-Henri Pinault ha precisato che, sebbene “fino ad ora le mie due priorità siano state trasformare Kering in un gruppo di lusso e sviluppare aziende di moda e pelletteria, oggi è venuto il momento della gioielleria e dell'orologeria”.
 
"Nello spazio di tre anni, abbiamo rinnovato tutti i presidenti. Da diciotto mesi siamo entrati nella fase di investimento e di sviluppo di tutte le marche di questa divisione”, vale a dire Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin, Ulysse Nardin e Girard-Perregaux.
 
Il magnate francese ha richiamato all’attenzione in particolare “la ristrutturazione dell'hotel de Nocé” in place Vendôme “dove Boucheron è stato il primo gioielliere ad installarsi nel 1893. Questi ha più che triplicato le proprie dimensioni da quando l'abbiamo acquistato” nel 2000, ha puntualizzato il PDG di Kering.

Gucci


Il primo mercato di Boucheron “è la Francia, il secondo il Giappone, il terzo la Cina. Benché la redditività sia più bassa ogg, perché siamo in periodo d’investimenti, questa azienda ha una buona redditività e merita di essere sviluppata”, ha evidenziato François-Henri Pinault.
 
Riguardo a Gucci, la procura di Milano ha chiuso in questi giorni l'indagine fiscale che ha ad oggetto il marchio italiano, senza comunicare più dettagli. Gucci è sospettato di aver dichiarato per diversi anni come condotte in Svizzera attività in realtà praticate in Italia, facendo in tal modo sfuggire fino a 1,3 miliardi di euro al fisco italiano, affermano vari media.
 
In aprile, François-Henri Pinault aveva indicato che il suo gruppo stava “collaborando pienamente” a proposito di questo caso e si era definito “molto tranquillo riguardo alla regolarità e trasparenza delle operazioni”.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.