Gucci sceglie Selinunte come scenario della nuova campagna

La campagna Gucci pre-fall ritrae un gruppo di bohémien fra le rovine dei templi del parco archeologico di Selinunte, in Sicilia. In questo sito, che risale al VII secolo a.C., Gucci evoca lo spirito del classico simposio, la pratica conviviale che faceva seguito al banchetto, durante la quale i convitati socializzavano accompagnati da musica, danze e poesie.

La campagna Gucci pre-fall 2019 a Selinunte

Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, da tempo guarda all'antico e la scelta di Selinunte per creare un tableau vivant contemporaneo ne è la conferma.

Selinunte fu fondata dai greci nel VII secolo a.C. sulla costa sud-occidentale della Sicilia. Nell'acropoli vi sono nove templi e altri tre fuori le mura, nella collina orientale, fra cui il tempio di Hera che figura nella campagna.

La decisione di fotografare le collezioni in uno scenario come Selinunte contribuisce a promuoverne il patrimonio culturale e a renderlo significativo per le giovani generazioni.

L'Art director della campagna è Christopher Simmonds, mentre le foto sono di Glen Luchford.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AltroCampagne
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER