Gruppo Miroglio: cambio al timone, Filippo Ferrua Magliani nuovo presidente

Continua il percorso di riassetto della governance all’interno del colosso del tessile-abbigliamento Miroglio, che il 21 novembre ha annunciato un cambio alla presidenza, affidata ora a Filippo Ferrua Magliani, manager dalla comprovata esperienza che dovrà favorire la trasformazione della società in una holding industriale.

Filippo Ferrua Magliani - ANSA
 
Ferrua Magliani prende il posto di Giuseppe Miroglio, che rappresenta la quarta generazione dell’azienda, attuale presidente di Miroglio SpA e di due delle sue controllate, Miroglio Textile e M2Log.
 
Classe 1946, nato a Cuneo, Ferrua Magliani si è laureato in Giurisprudenza all’Università di Padova ed è abilitato all’esercizio della professione di avvocato. Siede in numerosi consigli di amministrazione di importanti gruppi industriali italiani come Ferrero ed Eurofidi.
 
La nuova nomina rappresenta un passo fondamentale per una società che si prefigge il compito di “allocare le risorse del gruppo, selezionare le persone chiave a cui attribuire la responsabilità delle società operative e assicurare il controllo dell’attuazione delle strategie e delle scelte operative gestionali deliberate dalle stesse società controllate”, spiega il comunicato.
 
L'azienda piemontese sta vivendo una fase di grande fermento, che ha portato alla creazione di nuove posizioni strategiche come quella di group strategy & transformation director, di recente affidata ad Alberto Racca.
 
Nato ad Alba nel 1947, il gruppo Miroglio opera nel mondo del tessile-abbigliamento attraverso tre società distinte: Miroglio Fashion, a cui fanno capo 12 insegne di abbigliamento femminile (tra cui Motivi, Elena Mirò e Fiorella Rubino), Miroglio Textile, la divisione tessile, e M2Log, che cura gli aspetti legati al sourcing e alla logistica del gruppo.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileLusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER