×
1 512
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità

Global Blue, cresce il tax free shopping a Firenze

Di
APCOM
Pubblicato il
today 21 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il tax free shopping sta riprendendo a correre in Italia, dimostrando ancora una volta di essere, oltre a un diritto per i turisti, un reale strumento per rilanciare l'economia, aumentare le vendite dei negozianti e promuovere il turismo nel nostro Paese. Di questo si è parlato a Firenze, nel corso del "Breakfast in Lounge" organizzato da Global Blue Italia nella sua Lounge di Piazza della Repubblica.

@globalblue


Secondo i dati della società leader nei servizi di tax free shopping, nei primi cinque mesi del 2019, infatti, grazie, in particolare, ai tassi di cambio favorevoli per le principali valute, le vendite tax free in Italia sono cresciute del 13% rispetto allo stesso periodo del 2018, trainate dai turisti cinesi (con un peso del 29% sul totale degli acquisti tax free), russi (12% del totale) e statunitensi (8%).

Firenze, in particolare, nel periodo gennaio-maggio 2019 ha registrato un +11% di acquisti tax free rispetto allo stesso periodo di un anno fa e un +13% del valore dello scontrino medio, che ha raggiunto quota 873 euro. Primi per acquisti rimangono i cinesi che, con un peso del 28% nel capoluogo toscano, rappresentano anche i turisti che hanno registrato lo scontrino medio più alto: 1.218 euro.

Seguono gli statunitensi, che hanno fatto segnare un +22% negli acquisti tax free nei primi cinque mesi del 2019 rispetto al 2018, spendendo in media 980 euro, e i russi, che, con un peso dell'8% sul totale del Tax Free Shopping a Firenze, hanno speso mediamente 679 euro.

Di particolare interesse la performance delle "nazionalità emergenti". I turisti provenienti dal Brasile, che nel capoluogo toscano pesano per il 4% sul totale delle vendite e hanno fatto registrare un +4% nel periodo gennaio-maggio 2019, hanno uno scontrino medio pari a 635 euro, ma in crescita dell`11%.

Meritano attenzione anche i viaggiatori provenienti da Singapore: il valore del loro scontrino medio calcolato nei primi cinque mesi del 2019 ha raggiunto i 1.235 euro, in crescita del 10% rispetto a un anno fa, così come è cresciuto del 12% anche il volume dei loro acquisti.

Fonte: APCOM