×
1 504
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Gli outlet di lusso crescono dell’11% nel primo trimestre 2019

Pubblicato il
today 6 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Secondo un’analisi elaborata da Planet, azienda leader nei servizi di rimborso IVA e pagamenti internazionali, il comparto degli outlet di lusso continua a crescere anche nel primo trimestre di quest’anno, per la precisione dell’11%, trainando il settore tax free italiano, di cui gli outlet sono arrivati a rappresentare il 9%, che ha chiuso il trimestre a +4%.

Il Serravalle Designer Outlet di McArthurGlen - Instagram

 
Capaci di attirare una clientela internazionale, gli outlet di lusso vedono sul podio dei loro clienti al primo posto i cinesi, con il 24% dell’intero mercato outlet e uno scontrino medio di 606 euro, seguiti dalla Corea del Sud, cresciuta del 49% rispetto al primo trimestre 2018 e arrivata al 18% del market share, con uno scontrino medio di 643 euro. Retrocedono in terza posizione i turisti russi (13% della quota di mercato), seguiti da Taiwan (5% di market share) e Stati Uniti, in crescita del 3,5% e con volumi di acquisto balzati del +55% e uno scontrino medio più elevato del 15%, grazie anche al rafforzamento del dollaro.
 
“La costante crescita del settore tax free anche in un periodo in cui gli arrivi internazionali sono rimasti pressoché invariati (+1% rispetto al primo trimestre 2018) significa che la capacità di attrarre il turista internazionale da parte degli operatori del segmento lusso sta aumentando in modo importante”, ha commentato Sara Bernabè, General Manager di Planet in Italia. “Stando ai dati fino ad oggi, il 2019 potrebbe rappresentare un anno dei record per coloro che sapranno cogliere le opportunità offerte dai nuovi viaggiatori internazionali, soprattutto nel segmento dei mall di lusso dove i ritmi di crescita continuano inarrestabili”.  

In particolare, l’outlet di McArthurGlen a Serravalle ha iniziato l’anno con incrementi nelle vendite tax free superiori alla media nazionale (+12%), mantenendo una sostanziale stabilità dei flussi turistici cinesi e un lieve decremento della Russia, compensato da altre nazionalità emergenti. Gli altri centri della società in Italia (Noventa di Piave, Barberino, Castel Romano e La Reggia) hanno visto il mercato statunitense crescere a doppia cifra e registrato buone performance dal Sud Est Asiatico e dai Paesi del Golfo. 

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.