×
1 565
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Gli organizzatori del Playtime lanciano un nuovo salone a Las Vegas

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 25 ott 2018
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Picaflor, la società organizzatrice dei saloni professionali Playtime Paris, New York e Tokyo dedicati all’universo del bambino, lancia un nuovo appuntamento sulla costa ovest degli Stati Uniti. Chiamato Kid’s Hub Las Vegas by Playtime, il nuovo salone si svolgerà il 4 e 5 febbraio 2019 al Planet Hollywood di Las Vegas.

Il Kid's Hub Las Vegas by Playtime, il nuovo appuntamento creato da Picaflor - DR


“In un Paese così vasto come gli USA, è diventato necessario apportare un’offerta complementare a quella che Playtime propone già con successo a New York. Se Las Vegas si è imposta come una meta prediletta per gli affari, è pur vero che la città non proponeva fino ad ora nessun salone professionale interamente dedicato alla moda per bambini”, indicano da Picaflor, che ha lanciato la fiera Playtime New York nel 2010.
 
Il numero e i nomi degli espositori che saranno presenti al Kid’s Hub Las Vegas by Playtime non sono stati ancora comunicati, ma comunque l’offerta dovrebbe differire da quella del salone newyorchese, per indirizzarsi in modo più mirato ai buyer americani.

In parallelo, Picaflor prosegue la revisione dei saloni diParigi e Tokyo, con quest’ultimo che il prossimo febbraio festeggerà i suoi 10 anni.A Parigi, per esempio, nella prossima sessione che si svolgerà dal 26 al 28 gennaio 2019 al Parc Floral, saranno proposti dei nuovi servizi rivolti ad espositori e compratori, come delle conferenze per aiutare i marchi a svilupparsi all’estero e online.
 
All’inizio di questo mese di ottobre, Picaflor aveva invece annunciato la chiusura, dopo tre edizioni, della versione berlinese del Playtime. Lanciata nel luglio 2017 nell’intento di coinvolgere i buyer e i brand dell’Europa del Nord e dell’Est, l’edizione berlinese non ha incontrato il successo sperato, registrando un calo costante dei visitatori. Nell’ultima sessione svoltasi sal 4 al 5 luglio scorsi all’interno di Palazzo Italia a Berlino, il salone ha ospitato 84 marchi e accolto 708 visitatori, contro i 120 marchi e 738 visitatori di gennaio 2018. 

Invece, il Playtime Berlin ha chiuso definitivamente i battenti - DR


Picaflor aveva comunicato a tale proposito di non “rilevare alcun segnale che ci consenta di considerare un miglioramento futuro. […]  Il mercato tedesco [della moda bambino] rimane troppo diviso per giustificare lo svolgimento di una vera fiera”, giungendo alla conclusione che “forse non c’è spazio in Europa per un altro salone di moda bambino”.
 
Il Playtime Berlin non è però stata l’unica fiera di moda per bambini a sperimentare simili difficoltà nella capitale tedesca. Il salone Kid's Wear è durato una sola stagione nel 2012, il Kids Camp, incluso nel Bread & Butter, ha tenuto una sola edizione nel 2010, e il B&B Youngstars, secondo tentativo programmato nel 2011 nell’ex aeroporto di Berlino Tempelhof, era stato annullato. Recentemente è stato il Cookies Show, dedicato alle calzature e al lifestyle per bambini, che la scorsa primavera ha annunciato la propria chiusura.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.