×
624
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
METARISORSEUMANE
Junior Sales Manager B2B – Contract
Tempo Indeterminato · LIONE
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Emea Marketing Manager / Luxury Field / Milan
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Experience Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Analista Funzionale - Omnichannel IT Solution Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Qualitative & Quantitative Research Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager
Tempo Indeterminato · PARIGI
Pubblicato il
29 set 2013
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Gli acquisti free tax in forte crescita in Italia nel 1° semestre

Pubblicato il
29 set 2013

L’Italia continua ad attrarre turisti stranieri anche per lo shopping. Nei primi sei mesi del 2013 gli acquisti realizzati da clienti extra comunitari nel Belpaese sono aumentati del 16% e dovrebbero raggiungere i 6 miliardi di euro a fine 2013. Questo è quanto emerge dalla rilevazione periodica effettuata dalla società Global Blue sulla base dei rimborsi IVA chiesti in dogana dai turisti in uscita dall’Italia. I dati sono stati anticipati da "Il Sole 24 Ore" e da Assorologi, e verranno presentati a Milano il prossimo 28 ottobre.

Via Montenapoleone


I russi rimangono ancora una volta in testa alla classifica dello shopping tax free. Hanno realizzato da soli il 30% degli acquisti complessivi, seguiti dai cinesi, con il 18% e, a debita distanza, da giapponesi e americani, entrambi con il 5% delle vendite. Gli ucraini hanno registrato la crescita più forte (+58%) rispetto al periodo analogo del 2012.

Le principali città del free tax shopping si confermano Milano, Roma, Firenze, Venezia e Verona. Il 76% degli acquisti riguarda l’abbigliamento e gli accessori (con una spesa media di 642 euro), seguiti da gioielli e orologi.

Nel corso dei primi otto mesi 2013 gli articoli di orologeria e gioielleria venduti dai negozi italiani a turisti extracomunitari hanno rappresentato il 15% del valore totale, con un incremento di quasi 6 punti percentuali sullo stesso periodo dell’anno precedente. I dati di Global Blue sono resi noti da Assorologi.

Il valore medio delle transazioni di questi articoli supera i 2.600 euro ed è di gran lunga la cifra più alta rispetto alle altre categorie merceologiche, nonché rispetto alla media generale, ferma a 700 euro. Interessante osservare che le transazioni di orologeria e gioielleria superiori ai 3.000 euro rappresentano il 18% del totale, ma sono il 79% delle vendite a valore generate nei negozi.

I turisti più interessati a fare acquisti di questo genere in Italia sono i cinesi (31% del totale per quasi 5.000 euro di valore medio), seguiti dai russi (16% del totale e quasi 2.000 euro di valore medio) e dagli statunitensi (13% del totale e 1.900 euro di valore medio). I cinesi, in particolare, hanno fatto registrare uno strabiliante incremento del 3000% dal 2006 ad oggi quali clienti dei negozi italiani.

«In una fase così debole sul fronte dei consumi interni certamente il gradimento mostrato dal turismo di qualità verso l’orologeria acquistata nei negozi italiani rappresenta un segnale molto positivo e confortante. Sarebbe opportuno non disincentivare questi acquisti attraverso adempimenti burocratici abnormi né aggravare ulteriormente i prezzi con un incremento IVA che avrebbe effetti negativi sulle vendite e quindi, in ultima analisi, sullo stesso gettito fiscale», afferma il presidente di Assorologi Mario Peserico.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.