×
1 567
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 ott 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Givenchy: futurismo oscuro nello show di debutto di Matthew Williams

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
5 ott 2021

Un'imponente struttura ovale che diffonde una luce bianca abbagliante attende l'arrivo degli ospiti al centro della “Paris La Défense Arena”, l'enorme sala a ovest di Parigi dove normalmente si può assistere alle partite della squadra di rugby Racing 92 o a concerti di gruppi della statura dei Rolling Stones. Questa volta è la maison Givenchy ad utilizzarla, in occasione della prima sfilata fisica per la terza collezione di prêt-à-porter del suo direttore creativo Matthew Williams. E domenica sera 3 ottobre, il marchio francese non è andato per il sottile, allestendo una passerella quasi spaziale, prolungata in un lungo corridoio fiancheggiato da decine di uomini accuratamente disposti in fila indiana e vestiti di nero che, nel buio impenetrabile dell’ambiente, invitano ad entrare in una messa in scena distopica che sembra richiamare l'ultimo successo di Netflix, Squid Game.

Givenchy - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - Givenchy


Lo stilista americano, che nel 2015 ha fondato il proprio brand 1017 Alyx 9SM, crea una collezione che rispecchia appieno il suo universo: scura e attraversata da reminiscenze gotiche, ricca di dettagli couture della maison fondata da Hubert de Givenchy nel 1952. Nel menù, una buona dose di accessori essenziali, suscettibili di piacere a una clientela moderna e sovversiva. Un'atmosfera che tende più ai festival di musica elettronica o all'ostentazione dei rapper americani piuttosto che ai red carpet cinematografici o ai matrimoni principeschi che hanno caratterizzato il precedente direttore artistico della maison, la britannica Clare Waight Keller.
 
Un cambio di stile già presente nelle sue precedenti collezioni, dove potremmo individuare anche alcune influenze specifiche del periodo di Riccardo Tisci alle redini della griffe. E il cambio di pubblico si fa sentire nel parterre di star che occupano la prima fila della sfilata spaziale di Matthew Williams: il rapper Tyga, incappucciato, o il mediatico Offset, entrambi scortati da una squadra di hip-hop; il futuristico DJ spagnolo Sita Abellán, le celebrità francesi Camélia Jordan e Leïla Bekhti o il britannico Brooklyn Beckham e la sua fidanzata, l'attrice Nicola Peltz. Per non parlare dell'onnipotente direttrice di Vogue USA, Anna Wintour, che non ha voluto perdersi la prima apparizione pubblica di questo stilista dell'Illinois.

Creata appositamente per l'occasione, l'eccellente colonna sonora del rapper di Atlanta Young Thug risuona lungo tutta la sfilata eclettica di 70 look.

Givenchy - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - Givenchy


Una dozzina di silhouette nere aprono la presentazione, prefigurando gli elementi ricorrenti della serata, come gli stivali alti da moschettiere con suola ultra-zeppata, portati con pantaloncini ricamati, corsetti aderenti o miniabiti peplo in neoprene, alcuni con ruches strutturate. Un cocktail di sobrietà e funzionalità contemporanea che lascia il posto a silhouette impeccabili ed elaborate con tagli sartoriali e ispirazioni più classiche.
 
I cappotti maschili vengono realizzati nei toni del grigio, bianco e beige, con quadretti Principe di Galles, revers superiori di colore nero a contrasto o chiusure laterali con il nuovo lucchetto della casa. I capi più formali attingono ad un universo maggiormente contemporaneo: lunghi cappotti smanicati con spalle strutturate, sobrie sovracamicie e persino giacche e gilet con molteplici tasche in rilievo e con berretti abbinati o short e pantaloni strappati sovrapposti. Non dimentichiamo che Matthew Williams, come Virgil Abloh e Heron Preston, appartiene alla stessa scuola artistica del multidisciplinare Kanye West.
 
“Volevo basarmi sulla tradizione della storia di Givenchy, ma anche guardare realmente verso il futuro”, spiega il designer di questo storico marchio appartenente al gruppo LVMH. Nella sua collezione Primavera-Estate 2022 il radicalismo convive con il puritanesimo e la stravaganza, dando vita a silhouette cariche di accostamenti contrastanti. Un classico bolero nero si abbina a un abito lungo con un’infiorata di pietre arcobaleno, blazer tradizionali con maglioni di lana mohair dalle maniche spiegate sul petto, cappotti sobri impeccabili e giacche di nappa con silhouette più street, oltre ad abiti in tulle indossati con zoccoli e qualche collana (non sempre riuscitissimi).

Givenchy - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - Givenchy


La tavolozza dei colori scuri è onnipresente, ma si apre gradualmente a tonalità più allegre amate dai millennial, come l'azzurro cielo, il giallo chiaro, il lilla o il verde menta. L'artista newyorkese Josh Smith non è estraneo a questo: l'artigianato della maison convive con le sue stampe dirompenti e gli accessori singolari, sotto forma di involucri, pagliacci, zucche di Halloween o pantaloni sfumati. Una collaborazione dal forte potenziale commerciale, proprio come le zeppe, i gioielli metallizzati o le borse in rafia e macramè.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.