×
1 351
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Buyer Man Appareal - Retail Fashion Company
Tempo Indeterminato ·
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Head of Direct Procurement
Tempo Indeterminato ·
PVH ITALIA SRL
Legal Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
IL GUFO SPA
Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Consumer Campaign Manager
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Planning Analytics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Product Marketing Manager- Azienda Accessori Luxury- Sesto San Giovanni
Tempo Indeterminato · SESTO SAN GIOVANNI
ERMANNO SCERVINO
Rspp & Facility Manager
Tempo Indeterminato · BAGNO A RIPOLI
CONFIDENZIALE
Customer Care Team Leader (m/f)
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Area Manager Trentino Alto Adige
Tempo Indeterminato · BOLZANO
SLAM JAM SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Area Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
CRM Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Area Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
District Manager Sardegna
Tempo Indeterminato · OLBIA
CONFIDENTIAL
Responsabile Laboratorio Collaudo e Certificazione Qualità
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Key Account Manager - Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIOLI S.R.L.
E-Commerce Operations Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TOMMY HILFIGER
Assistant Manager
Tempo Indeterminato · PONTECAGNANO FAIANO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
8 ott 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Givaudan: vendite in aumento, ma frenate dagli effetti valutari

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
8 ott 2020

Il gruppo elvetico Givaudan, numero uno mondiale dei profumi e degli aromi, ha reso noto giovedì di aver registrato vendite leggermente inferiori alle attese nei primi nove mesi dell’esercizio, ridotte dagli effetti valutari, nonostante un rimbalzo nel terzo trimestre.

AFP


Nei primi 9 mesi dell’anno, il suo fatturato è salito del 2,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, a 4,7 miliardi di franchi svizzeri (4,4 miliardi di euro) con la richiesta di detersivi e prodotti per la pulizia che ha contribuito a compensare il calo della profumeria raffinata, ha indicato la società in un comunicato stampa.
 
Esclusi effetti valutari ed acquisizioni o cessioni, le sue vendite sono cresciute del 3,7%, con l'impatto negativo dei tassi di cambio che è stato pari a 317 milioni di franchi svizzeri, ha specificato il gruppo, che deve scontare la forza valutaria del franco svizzero.

Per fare un confronto, gli analisti intervistati dall'agenzia svizzera AWP si aspettavano in media un fatturato di 4,8 miliardi di franchi.
 
Le sue attività nella profumeria e nei prodotti di bellezza, supportate dalle acquisizioni realizzate, hanno visto aumentare le vendite del 5,3% in nove mesi, a 2,1 miliardi di franchi svizzeri, nonostante il forte calo della profumeria raffinata, che aveva risentito della chiusura di negozi e duty free negli aeroporti con il lockdown e le restrizioni di viaggio.
 
La sua divisione aromi, cui Givaudan ha cambiato nome in Goût et Bien-être (Gusto e Benessere), da parte sua ha registrato un più modesto aumento delle vendite dello 0,6%, a 2,5 miliardi di franchi.
 
Il direttore generale dell’azienda svizzera, Gilles Andrier, si è tuttavia definito “molto soddisfatto” delle performance del gruppo, considerando la pandemia di Covid-19, che “continua ad avere un forte impatto sul mondo”, ha affermato nel comunicato.
 
Nel solo terzo trimestre, le vendite del gruppo hanno mostrato segnali di ripresa, risalendo del 3,1%, dopo un più timido aumento del 2,8% nel secondo trimestre.
 
Il gruppo ginevrino, che rinnova i propri obiettivi finanziari ogni cinque anni, aveva pubblicato a fine agosto la roadmap per il periodo fino al 2025, indicando di voler puntare ad un aumento del fatturato dal 4 al 5% annuo.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.