×
1 290
Fashion Jobs
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
ELISABETTA FRANCHI
Digital Marketing Manager
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
FOURCORNERS
Area Manager - Centro Italia
Tempo Indeterminato · ROMA
FOURCORNERS
Direttore Commerciale ww Borse
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
THE ROW
Women's And Men's Footwear Technician
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MALIPARMI
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · ALBIGNASEGO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
21 lug 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Givaudan: calo degli utili nel primo semestre nonostante la ripresa dell’alta profumeria

Di
AFP
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
21 lug 2022

Il produttore svizzero di profumi e aromi Givaudan ha registrato nel primo semestre un utile netto in calo in un contesto di forte inflazione dei costi, nonostante l'aumento delle vendite dovuto in particolare alla ripresa dell'alta profumeria.


AFP


L’utile netto è sceso del -8,5% rispetto al primo semestre dello scorso anno, a 440 milioni di franchi svizzeri (443 milioni di euro), precisa un comunicato, nonostante gli aumenti di prezzo messi in atto per compensare l'inflazione delle materie prime, dei costi di trasporto e dei costi energetici.
 
Il fatturato, però, è aumentato del 6,2% al netto degli effetti valutari e delle acquisizioni e dell'8,3% convertito in franchi svizzeri, a oltre 3,6 miliardi di franchi. Questa cifra supera di poco le previsioni degli analisti intervistati dall'agenzia svizzera AWP, che si aspettavano una media di 3,5 miliardi di franchi. L’utile, invece, è al di sotto delle aspettative, che prevedevano 472 milioni di franchi.

La divisione del gruppo specializzata in fragranze e ingredienti per prodotti di bellezza ha registrato un incremento delle vendite del 4,7% senza effetti cambio e acquisizioni, grazie a un importante aumento dei volumi delle fragranze pregiate, segmento fortemente condizionato dalla chiusura dei negozi aeroportuali e dei duty free shop all'inizio della pandemia.
 
Le vendite della profumeria fine sono aumentate del 17,9% nel primo semestre, ha dichiarato il gruppo, che produce sia fragranze per profumi come Christian Dior o Prada che aromi per prodotti per il bucato e l'igiene.
 
Le vendite di aromi sono aumentate del 7,6% grazie alla progressione a due cifre delle proteine ​​vegetali, dovuta a una crescente domanda di alternative alla carne e latticini e a una forte richiesta di ingredienti naturali.
 
Givaudan ha confermato i suoi obiettivi di medio e lungo termine: il gruppo basato a Ginevra punta ancora a una crescita organica delle vendite tra il 4% e il 5%.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.