×
1 757
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Supply Chian & Logistic Operator
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Brand Manager Sneakers
Tempo Indeterminato · COLDRERIO
CI MODA SRL/COMPAGNIA ITALIANA
Resp. Amministrativo
Tempo Indeterminato · GUIDONIA MONTECELIO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
26 lug 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Giorgio Magello (NIAM): “In tre anni vogliamo diventare il più grande aggregato di collezioni moda online-to-offline”

Pubblicato il
26 lug 2021

NIAM, la Nazionale Italiana Agenti Moda fondata nel marzo 2020, ha piani ambiziosi per il futuro, come ha raccontato a FashionNetwork.com il Presidente Giorgio Magello. Oggi NIAM conta più di 600 agenti iscritti, coinvolge 3.500 subagenti e addetti che rappresentano in totale oltre 10.000 collezioni, per 8 miliardi di fatturato sugli 80 totali del sistema moda italiano.


Giorgio Magello, Presidente di NIAM

 
“NIAM è nata tra fine marzo e i primi di aprile dello scorso anno, in piena pandemia dunque, sulla spinta emotiva causata dal vedere trascurato da parte delle istituzioni un settore importante per il nostro Paese come quello del fashion”, spiega Magello. “Abbiamo voluto reagire dando innanzitutto un forte impulso digitale al progetto, grazie alla collaborazione con società come l'agenzia di marketing Velvet Media e Atelier, software house specializzata in gestionali per i negozi di abbigliamento, che ha nei propri database circa 16mila store fisici a livello europeo”.
 
Uno dei primi progetti concreti è stata la realizzazione di NIAM Hub, una piattaforma digitale presentata in occasione di Pitti Uomo e progettata per consentire ai negozianti di vendere i loro prodotti attraverso la modalità del drop shipping. Iscrivendosi alla piattaforma, gli store avranno un canale di visibilità aggiuntivo, che da settembre sarà sostenuto da un consistente piano di comunicazione rivolto al consumatore finale.

“Attualmente stiamo selezionando i negozi da inserire su NIAM Hub, in base a criteri come le caratteristiche dei brand, l’assortimento e la capacità gestionale. A settembre dovremmo arrivare a una trentina di punti vendita sul marketplace, per circa 30.000 articoli”, prosegue Magello. “Iniziamo dall’Italia, ma da dicembre la piattaforma assumerà una dimensione internazionale aprendosi al mercato europeo, anche attraverso collegamenti con altri marketplace. Vogliamo dare la possibilità di vendere a livello omnicanale a moltissime aziende che oggi ancora non lo fanno”.
 
Ma non solo: più a lungo termine, infatti, l’obiettivo di NIAM e di far diventare la piattaforma un “vero e proprio sistema a difesa della moda”, che includerà tutta la filiera, dai fornitori, ai brand, agli agenti e showroom, fino ai negozi e al consumatore finale.
 
“Vogliamo superare i concetti di b-to-b e b-to-c, creando un’aggregazione di dati sul sistema moda che in questo momento in Italia non esiste e diventare nell’arco di tre anni il più grande aggregato di collezioni moda online-to-offline”, spiega il Presidente. “Per farlo, lavoreremo sul cambiamento che la contemporaneità impone, attraverso l’utilizzo dei social network come canale di comunicazione e trasformando in quest’ottica non solo l’attività dei brand, ma anche di agenti e retailer. Nel nostro settore c’è sempre stato un grande scollamento, ma solo facendo squadra possiamo vincere. Il nostro obiettivo finale è di creare un benessere diffuso per tutto il sistema, che comprenda agenti, retailer e consumatore finale”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.