Geox scommette sulla Russia

Mario Moretti Polegato scommette sulla Russia per la sua Geox, che in questo Paese ha uno dei tassi di crescita piu' importanti (+66% nel 2011): a dieci anni di distanza dal suo sbarco, l'imprenditore veneto e' volato a Mosca il 20 marzo per illustrare la sua nuova "campagna di Russia", annunciando di rinunciare al suo distributore esclusivo locale e di voler sviluppare direttamente il proprio business dopo aver creato lo scorso anno 'Geox-Russia', con un suo ufficio e un suo showroom.

"Questo mercato e' molto importante per noi, abbiamo deciso di investirci e desideriamo avere il controllo dell'efficienza di tale investimento", ha spiegato a giornalisti, buyer, rivenditori. Nel Paese la Geox ha gia' 42 negozi, di cui sette a Mosca e due a San Pietroburgo. Nei prossimi sei mesi la societa' intende aprirne altrettanti coprendo anche citta' come Soci, Krasnodar, Ufa, Tula. L'obiettivo e' quello di crescere nel 2012 di un altro 50%. Anche lanciando una nuova linea, denominata Amphibiox, per la Russia e i Paesi del nord: una scarpa impermeabile da usare con neve, pioggia e temperature rigide.

Mario Moretti Polegato intende sviluppare inoltre la collezione fashion femminile, una vera sfida in Russia. Per radicarsi nel Paese, il patron di Geox vuole ripensare anche la presentazione del brand, sottolineandone l'origine italiana. I nuovi negozi, quindi, saranno completamente diversi, con design italiano e arredo classico.

"Vogliamo essere visti come una societa' italiana", spiega. E l'Italia resta ancora il principale mercato: 40% circa delle vendite. "L'Italia restera' sempre il primo mercato, perche' la nostra ambizione di portare l'Italia nel mondo deve poggiare su basi solide nel nostro paese", assicura. Ma i mercati destinati a crescere sono quello nord americano (ora 6%) e il "resto del mondo" (12%), in particolare Russia e Cina.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Moda - ScarpeBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER