×
1 346
Fashion Jobs
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
Pubblicato il
7 ago 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Geox: primo semestre a -39%, ma l’e-commerce vola a +40%

Pubblicato il
7 ago 2020

Nel primo semestre del 2020, marchiato dalla pandemia di coronavirus, il gruppo Geox ha registrato ricavi pari a 243,6 milioni di euro, in calo del -39% rispetto all’anno precedente, a causa soprattutto della chiusura temporanea dei negozi. Una flessione parzialmente compensata dall’e-commerce, cresciuto in media del 40%, con picchi del +102% ad aprile e del +167% a maggio.

Mario Moretti Polegato, fondatore e Presidente di Geox - DR

 
“I primi sei mesi del 2020 confermano una situazione patrimoniale e finanziaria solida nonostante la complessità dello scenario attuale ed evidenziano un calo dei ricavi che riflette sostanzialmente la percentuale di negozi rimasti temporaneamente chiusi nel periodo di lock-down e che risulta comunque più contenuto rispetto alle nostre attese iniziali, grazie ad una migliore performance dei negozi fisici alla riapertura, al forte miglioramento del tasso di conversione e agli ottimi risultati del canale on-line”, ha commentato Mario Moretti Polegato, Presidente e fondatore di Geox.
 
Per quanto riguarda gli altri canali distributivi, il wholesale, che rappresenta il 49,8% del fatturato totale, è sceso a 121,4 milioni di euro (-34,6% a cambi correnti), mentre il franchising si è attestato a 17,8 milioni, in calo del -53%. Infine, i ricavi dei negozi a gestione diretta (42,8% del totale) sono stati pari a 104,4 milioni di euro, in flessione del -40,6%.

Come si sono comportati i diversi mercati? L’Italia, che rappresenta il 24,6% del giro d’affari del gruppo, ha conosciuto un decremento del -48,5%, superiore a quello registrato dall’Europa (46,7% del totale), che ha generato ricavi pari a 113,8 milioni (-34,9%). Il Nord America ha raggiunto un fatturato di 11,8 milioni di euro, in calo del -46,6% e nel resto del mondo la flessione è stata mediamente del -32,7%.
 
Infine, analizzando le performance delle diverse categorie merceologiche, la calzature, core business dell’azienda con il 90,5% dei ricavi, sono scese del -39,5% a 220,5 milioni e l’abbigliamento del -34,3%, a 23,1 milioni di euro.
 
“Durante il lock-down abbiamo continuato a investire nelle posizioni di maggior pregio, con il restyling di molti negozi tra i quali quelli di Venezia, Verona, Catania, Firenze, Torino, Bolzano, Budapest, Barcellona, Parigi, Tolosa ed Hong Kong”, ha aggiunto Moretti Polegato. “Le vendite sono in progressivo recupero e finalmente vediamo qualche settimana con segno positivo in molti Paesi come Austria, Germania, Francia, Cina, ed Est Europa. Altri Paesi sono invece penalizzati dal posticipo dei saldi estivi, dalla mancanza di traffico o da recrudescenze del contagio, come ad Hong Kong”.
 
Al 30 giugno 2020 il numero totale dei “Geox Shops” era pari a 936, di cui 450 a gestione diretta; nel periodo sono stati aperti 13 nuovi negozi e ne sono stati chiusi 51, in linea con i programmi dell’azienda.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.