Geox: brusco calo dei ricavi nel trimestre (-11,2%), pesa ritardato avvio stagione calda

Geox ha chiuso il primo trimestre dell’anno con una brusca frenata dei ricavi, -11,2% a cambi correnti (-10% a cambi costanti), a 264,5 milioni di euro. Sul risultato pesano la razionalizzazione della rete di vendita monomarca, la riduzione dei livelli di magazzino della stagione fredda e il ritardo della partenza della stagione primaverile, “dovuto a condizioni metereologiche particolarmente sfavorevoli sperimentate nei principali mercati di riferimento”, ha spiegato Mario Moretti Polegato, Presidente e fondatore dell'azienda veneta di calzature.

Facebook/Geox
 
D’altro canto, ha proseguito il Presidente, “l’ottimizzazione della rete distributiva, l’efficientamento operativo e le minori vendite di merce di stagioni precedenti ci ha consentito di realizzare un sensibile miglioramento percentuale del margine industriale”.
 
Per il gruppo si è infatti aperta in positivo la raccolta ordini del prossimo AI 2018-19, che ha fatto registrare un incremento del 3%, “grazie alla tenuta dei mercati più maturi e ad una crescita a doppia cifra delle aree dell’Asia”, ha concluso Moretti Polegato.
 
Analizzando il risultato per canale distributivo, il franchising è quello che riporta la contrazione maggiore, -21,0% (-20,8% a cambi costanti), a 42,3 milioni di euro (pari al 16% dei ricavi totali), dovuta principalmente alla conversione in DOS di 62 negozi nell’anno passato e di 30 nei primi 3 mesi del 2018 (circa il 15% della rete in franchising). 
 
Calano anche le vendite dei monomarca a gestione diretta del 7,8% (-5,8% a cambi costanti) e quelle dei multimarca del 9,7% (-8,6% a cambi costanti), rispettivamente a 79,2 milioni e 143 milioni di euro.
 
Ad oggi, le vendite comparabili realizzate dai negozi diretti fanno segnare un -4,5%, in recupero dal -8,9% di fine marzo. Al 31 marzo 2018, il player veneto contava 1.058 store ad insegna Geox, di cui 436 DOS.
 
Nel mercato domestico, che rappresenta il 31% del giro d’affari del gruppo, i ricavi sono diminuiti del 16,6%. Le vendite in Europa e Nord Americano frenano rispettivamente del 9,7% (-9,5% a cambi costanti) e del 18,3% (-11,8% a cambi costanti).
 
Giunta “sostanzialmente” al termine la razionalizzazione del network diretto, Geox ha annunciato che nella seconda parte dell’anno proseguirà il piano di restyling della rete di vendita volto al miglioramento delle performance. 
 
Alla luce del risultato di questo primo trimestre, influenzato da fattori di natura strategica (alcuni dei quali in corso di completamento) ed esogena, il management aziendale invita alla prudenza sulle stime di fatturato annuale, ma conferma le aspettative di miglioramento della marginalità lorda percentuale. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - ScarpeBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER