Genny: aperture in vista in Cina, Middle East e Los Angeles

Genny, brand di abbigliamento donna fondato nel 1962 da Arnaldo e Donatella Girombelli e dal 2011 di proprietà del gruppo veronese Swinger International, ha in programma un piano di aperture retail, dopo l’inaugurazione, lo scorso settembre, del monomarca milanese.

Genny, autunno/inverno 2019-20
 
“Oggi in Italia abbiamo tre store diretti, a Milano, Roma e Forte dei Marmi, e riteniamo che il mercato sia coperto”, ha spiegato a FashionNetwork.com Mathias Facchini, CEO di Swinger International. “Ora stiamo valutando con dei partner alcuni opening in Cina e Media Oriente, oltre a un’operazione diretta negli Stati Uniti, primo mercato per Genny, a Los Angeles”. Il network commerciale del brand comprende anche 150 punti vendita wholesale.
 
Per l’autunno/inverno 2019-20, Genny ha presentato una collezione ispirata a una “donna delle nevi”, che cammina in un bosco imbiancato, immersa nel silenzio e nella leggerezza. “Ho realizzato abiti cocoon, abbinati a maglieria, o abiti da sera molto lunghi e fluidi, da indossare con maxi cappe imbottite”, ci ha raccontato Sara Cavazza Facchini, Direttore Artistico di Genny. “È un gioco di contrasti tra leggerezza e volume: abiti indossati con i pantaloni, o camicie molto lunghe portate con giacche. I colori sono quelli del ghiaccio, dal bianco all’azzurro, con tocchi rosso fuoco e colori della natura. Abbiamo anche stampe a pantera, a simboleggiare la forza della donna”.
 
I cappotti con dettagli cappa e gli abiti midi sono realizzati in un tessuto leggermente imbottito in un bianco matte. La preziosità degli abiti in seta è sottolineata da ricami in maglia metallica e cristalli Swarovski. Il tuxedo si rinnova, con giacche cappa con applicazioni di cristalli che ne definiscono i profili, indossate con pantaloni asciutti. Le gonne in fil coupé si ispirano ai kilt scozzesi; la pelliccia di kidassia conferisce calore alle borse e ai sabot in vernice, mentre gli stivali in pelle effetto calza sono punteggiati di cristalli Swarovski.

Genny, autunno/inverno 2019-20
 
Swinger International ha chiuso il 2018 con una crescita del 15% e punta a raggiungere i 90 milioni di euro quest’anno; Genny fattura circa 12 milioni di euro. I mercati di riferimento per il gruppo, oltre all’Italia, sono il Medio Oriente, l’Inghilterra e la Francia; Cina, Far East e Stati Uniti stanno crescendo bene.
 
Per quanto riguarda i progetti futuri, Mathias Facchini non esclude nuove licenze: “Abbiamo recentemente siglato un importante accordo con Lamborghini, che ci sta già dando molte soddisfazioni. Grazie alla nostra flessibilità produttiva, che va dal prêt-à-porter al fashion denim, possiamo abbracciare progetti diversificati, che devono però avere un respiro internazionale”.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter DistribuzioneCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER