Gazzarrini torna protagonista grazie al Gruppo GGM

Al prossimo Pitti Uomo di gennaio 2018 a Firenze potremo ammirare il ritorno sulle scene di uno storico marchio toscano che in passato ha rappresentato con vigore l’eleganza maschile e il Made in Italy nel mondo: Gazzarrini.

Gazzarrini, AI 2017/18

La griffe è stata acquisita dal Gruppo GGM Italia, che ha sede a Nola (NA), a sua volta parte del Gruppo Sorbino, realtà da 78 milioni di euro di fatturato nell’ultimo esercizio chiuso a fine marzo 2017 (60% ottenuto in Italia, 40% all’estero), il quale svolge la propria attività soprattutto con il brand Sorbino Uomo (capi sportivo-casual di jeanseria, maglieria, pantaloni, camiceria e accessori come sciarpe, cappelli, coppole, cravatte e cinture), che possiede 82 negozi monobrand in franchising e vende i suoi prodotti in varie nazioni dell’Est Europa e del Medio Oriente. FashionNetwork ha parlato dell’acquisizione e dei progetti della nuova proprietà (che già controlla i marchi Sseinse e Hamaki-Ho) con Salvatore Napolitano, Global Sales & Marketing Manager di Gazzarrini.
 
FashionNetwork.com: Cosa significa acquistare un brand come Gazzarrini, che ha rappresentato una parte della storia della moda maschile italiana?
Salvatore Napolitano: Per l'azienda è un pregio ed un onore portare avanti la storia di questo brand, siamo entusiasti di questo nuovo inizio ed abbiamo la giusta confidenza.
 
FNW: Quali sono i Paesi da cui ripartirete con Gazzarrini? Avete già tracciato le strategie internazionali di distribuzione?
SN: Cominceremo con una forte ripartenza sul territorio nazionale attraverso una attenta e dedicata distribuzione di livello, avremo una showroom dedicata a Milano dalla quale gestiremo direttamente anche alcune aeree internazionali, soprattutto in zone dove non abbiamo ancora definito accordi di partnership che oggi possiamo consentirci in diverse zone strategiche del mondo, dalla Scandinavia al Giappone passando per il Benelux, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Turchia e Russia e Medio Oriente.
 
FNW: Quali sono gli obiettivi triennali e sono previste aperture anche di monomarca?
SN: Gli obiettivi sono molto ambiziosi, abbiamo intenzione di raggiungere un fatturato di 15 milioni di euro in tre anni; sin dal 2018 sono previsti accordi retail tra shop-in-shop e corner per 30 doors con i più importanti department store e key client europei.
 
FNW: Gazzarrini sarà un prodotto totalmente Made in Italy?
SN: Il 70% della manifattura é Made in Italy, tenendo in considerazione che per alcune categorie merceologiche abbiamo dei siti produttivi nostri in Turchia.

Gazzarrini, AI 2017/18

FNW: Il fondatore collaborerà con la nuova proprietà, ci spiegate in che modo e con che ruolo?
SN: Piero Gazzarrini, che è uno splendido e grande professionista, ci ha travolto per il suo trascinante entusiasmo di ultrasettantenne e quindi abbiamo deciso di contare anche sulla sua esperienza per creare insieme a lui una capsule composta da alcuni capi in pelle per la stagione invernale. Inoltre stiamo programmando il consolidamento della sua collaborazione sulla PE 2018.
 
FNW: Il Gruppo GGM ha una lunga esperienza di produzione e distribuzione alle spalle, non ultima quella per il marchio di abbigliamento Uomo premium di ricerca Hamaki-Ho, arrivato a generare un volume d’affari di 8 milioni di euro. Quanto conta questa esperienza nello sviluppo di Gazzarrini?
SN: Diciamo che abbiamo un po' di esperienza in materia che ci tornerà utile sotto ogni punto di vista. Ovviamente partiremo dalle radici del brand ed evolveremo quelli che erano i canoni e la mission originali aggiornandoli ai tempi odierni. La collezione Autunno-Inverno 2018 parla infatti di innovazione e tradizione, tecnologia e sartorialità, tratti distintivi del total look Gazzarrini, e comprende materiali pregiati con disegni e colori ricercati. C'è una parte formale, che include anche abiti da sera, e una serie di proposte per il giorno, metropolitane, romantiche e military.

FNW: Siete nel calendario di Pitti con un grande evento. Ci spiegate le ragioni di questa scelta?
SN: Abbiamo deciso, d'accordo con l'organizzazione della fiera, di celebrare il ritorno del brand riservandoci una location straordinaria, un salotto cittadino, il Teatro Odeon, uno dei luoghi più suggestivi di Firenze. Il 9 gennaio sveleremo ad un pubblico selezionato i segreti che abbiamo tenuto per noi in questi mesi ed il frutto del nostro lavoro.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter DistribuzioneBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER