×
729
Fashion Jobs
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
GOLDENPOINT
Marketing&Communication Manager
Tempo Indeterminato · CAVRIANA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Pelletteria
Tempo Indeterminato · VICENZA
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile Vendite Italia Estero
Tempo Indeterminato · VICENZA
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Procurement Specialist
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
MICHAEL PAGE ITALIA
Technical Sales - Adesivi - Chimica - Home Office
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Plant Controller
Tempo Indeterminato · CERRETO GUIDI
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
E-Commerce & Content Manager
Tempo Indeterminato · VICENZA
MICHAEL PAGE ITALIA
Sales Manager Italia - Produzione Abbigliamento Conto Terzi
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Impiegato Ufficio Tesoreria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Gaming Projects Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Art Direction - Watches & Jewelry
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
HR Retail Business Partner
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DIESEL
Global Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
THUN SPA
Head of Demand Management
Tempo Indeterminato · BOLZANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Digital ed E-Commerce Per Brand Sneakers Veneto
Tempo Indeterminato ·
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Collezione Maglieria
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Associate Leather Goods Merchandising Manager
Tempo Indeterminato ·
MANPOWER PROFESSIONAL
Responsabile di Produzione Abbigliamento Romania
Tempo Indeterminato · MODENA
MANPOWER PROFESSIONAL
Export Manager Arredamento Design
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · PADOVA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 nov 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Gap: il CEO Art Peck lascia la società

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 nov 2019

A 64 anni, Art Peck lascia il gruppo Gap. Una partenza che non era attesa. Operante all’interno del gruppo di distribuzione statunitense dal 2005 e suo CEO dall’inizio del 2015, l’ex capo del Boston Consulting Group vede la sua poltrona presa in consegna dal presidente del consiglio di amministrazione.

Art Peck - AFP


Robert J. Fischer, erede della famiglia fondatrice, viene annunciato come nuovo massimo dirigente del gruppo che comprende le insegne e marchi Old Navy, Gap, Banana Republic, Athleta, Intermix, Janie and Jack e Hill City. In società da 35 anni, Fischer è nel Board aziendale dal 1990 ed è il presidente non esecutivo del consiglio di amministrazione dal 2015.
 
“A nome di tutti i membri del CdA, voglio ringraziare Art per i numerosi contributi che ha dato a Gap Inc., che si estendono per quasi 15 anni di carriera all'interno dell'azienda”, ha dichiarato Robert S. Fischer in un comunicato. “Da quando Art occupa il posto di CEO, abbiamo fatto progressi investendo in funzionalità del futuro, come l’estensione dell'esperienza cliente omnichannel e lo sviluppo delle capacità digitali”.

Questo importante cambiamento viene annunciato dopo che la direzione ha avviato un piano di razionalizzazione della propria rete di negozi, e dopo la presentazione del progetto di scissione tra Gap e Old Navy, che dovrebbe concretizzarsi all’inizio del 2020. Rimane da vedere se la strategia, che dovrebbe fare di Old Navy un'entità autonoma e rifocalizzare Gap sul denim, sarà applicata.
 
Inoltre, questa decisione viene presa dopo che il gruppo ha presentato risultati trimestrali in calo. Le vendite della società sono scese del 4% in comparabile, con una diminuzione del 7% per Gap, del 3% per Banana Republic e del 4% per Old Navy.
 
“Si è trattato di un trimestre difficile, gli impatti mcroeconomici e il calo delle presenze [nei negozi] hanno ulteriormente accentuato la pressione sui risultati che sono già stati colpiti da problemi incontrati in termini di prodotti e di esecuzione in mercati chiave”, ha precisato la direttrice finanziaria, Teri List-Stoll.
 
Tra la contrazione delle vendite e la partenza di Art Peck, il titolo della società ha accusato un calo di oltre il 7%, a 16,75 dollari USA, alla chiusura della Borsa di New York. All’inizio dell’anno il titolo valeva 25,75 dollari USA.
 
L'anno scorso il gruppo Gap aveva registrato un fatturato di 16,6 miliardi di dollari.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.